Il beneficiario di assegni bancari non è necessariamente un debitore

Il sedicente creditore che pretenda la restituzione di somme date in prestito è tenuto a provare gli elementi costitutivi della domanda e, quindi, non solo la consegna, ma anche il titolo della stessa, da cui derivi l'obbligo della vantata restituzione.

Infatti, l'esistenza di un contratto di prestito non può essere desunta dalla mera consegna di assegni bancari o di somme in denaro che, ben potendo avvenire per svariate ragioni, non vale di per sé a fondare una richiesta di restituzione.

In altre parole, quando un soggetto ammette di aver ricevuto una somma di denaro, negando, tuttavia, che ciò sia avvenuto a titolo di prestito, resta fermo, a carico del presunto creditore, l'onere di dimostrare che la consegna del denaro è avvenuta in base ad un titolo che ne imponga la restituzione.

Tanto più che che per le donazioni di modico valore, aventi ad oggetto beni mobili, è sufficiente la consegna del bene, è non è necessario un atto pubblico.

Così si è espressa la Corte di Cassazione nella sentenza numero 9864 del 7 maggio 2014.

10 maggio 2014 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Prestiti tra parenti » Il diritto alla restituzione va provato
Prestiti tra familiari: se in tribunale si chiede la restituzione di una somma di denaro data a titolo di mutuo, l'attore deve fornire la prova rigorosa dell'esistenza di un accordo pregresso per la restituzione dell'importo. Ove in giudizio si chieda la restituzione di una somma di denaro conferita a titolo ...
Non integra il reato di appropriazione indebita il mancato rimborso di un prestito
Anche il danaro, nonostante la sua fungibilità, può trasferirsi nel semplice possesso, senza che al trasferimento del possesso si accompagni anche quello della proprietà. Ciò di norma si verifica, oltre che nei casi in cui sussista o si instauri un rapporto di deposito o un obbligo di custodia, nei casi ...
Prescrizione del vaglia postale per beneficiario e per chi ne ha richiesto l'emissione
Quando avviene la consegna del vaglia postale al beneficiario, si perfeziona il servizio di trasferimento fondi e il credito incorporato nel relativo titolo segue le regole speciali dettate in materia di circolazione e riscossione del vaglia postale medesimo: in tal caso la prescrizione del credito incorporato nel titolo è una ...
Vaglia postale circolare - prescrizione breve per il beneficiario e prescrizione decennale per l'ordinante
In base a quanto disposto al DPR numero 144 del 14 marzo 2001 (Regolamento recante le norme sui servizi di Bancoposta) il trasferimento di fondi mediante vaglia postale si perfeziona con la consegna del vaglia postale al beneficiario; Il credito incorporato nel vaglia postale si prescrive il 31 dicembre del ...
Mantenimento » Riduzione dell'assegno non legittima restituzione somme precedenti
L'esclusione o la diminuzione dell'assegno di mantenimento non legittima la restituzione delle somme percepite precedentemente. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione la quale, con la sentenza 23441/13, ha sancito che: Se dopo la pronuncia passata in giudicato l'assegno di mantenimento è escluso o diminuito, non è legittima la restituzione ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il beneficiario di assegni bancari non è necessariamente un debitore. Clicca qui.

Stai leggendo Il beneficiario di assegni bancari non è necessariamente un debitore Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 10 maggio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 23 luglio 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito e di garanzia Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti