Beneficiare di una seconda surroga

Due anni fa ho cambiato banca e ho beneficiato di una surroga per il mutuo che avevo presso un'altra banca così come vi spiego di seguito.

Quando 7 anni fa avevo contratto il mutuo per la prima casa e avevo scelto una rata fissa a tasso variabile ma è stata la scelta più sbagliata: negli ultimi mesi ero arrivata a rimborsare, su € 700.00 di rata,a malapena € 100.00, tutto il resto erano interessi e va da sè che il capitale da rimborsare era rimasto pressochè quello iniziale!!!!
Così ho iniziato a recarmi presso altre banche e ad informarmi, fino a "fermarmi" presso la banca attuale dove ho scelto, sperando che il momento di crisi avesse già raggiunto il punto più critico, un tasso fisso, onde evitare sorprese.

Così mi è stato concesso un tasso al 5.10 % e ho effettuato la prima surroga .

Ora ho richiesto alla mia banca di passare al tasso variabile e mi ha offerto un tasso al 3% con tetto massimo al 5.75% nel caso di rialzo dei tassi.

Vorrei cortesemente sapere se, nonostante io abbia già "beneficiato" di una surroga, potrei eventualmente farne una seconda (naturalmente con un'altra banca) nel caso trovassi condizioni migliori.
Ho cercato su questo argomento ma non ne ho trovato menzione e vi sarei veramente grata per un'eventuale risposta.

Non ha trovato menzione, perché non c'è menzione...

Nulla idealmente sembra impedirlo...

Salvo che la banca subentrante, non è detto che gradisca prendersi in carico un mutuo che potrebbe perdere da lì a poco quandi cambia il vento.

Se avesse mantenuto il tasso variabile a rata costante, adesso starebbe resituendo una grossa fetta di capitale e sarebbe felice e contenta. Mentre fare ora che i tassi sono bassi lo stesso tipo di mutuo la porterebbe inveitabilmente al rialzo (che arriverà prima o poi) dei tassi a restituire meno capitale.

Non sono un "fan" del mutuo con CAP, perciò non mi esprimo sulla proposta che le è stata fatta.

11 marzo 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile (affitto o soffietto) – aspetti positivi e negativi
Il mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente ...
Piano di ammortamento del mutuo alla francese con tasso variabile
Il piano di ammortamento alla francese con tasso variabile è un piano di ammortamento che prevede una estinzione graduale del debito con rate in cui la quota capitale può essere gestita secondo le due modalità di seguito descritte: ricalcolando ad ogni variazione del tasso il piano d'ammortamento. In questo caso ...
Il mutuo affitto
Il mutuo affitto è un mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile. Il mutuo affitto è un contratto di prestito. Il mutuo affitto consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente ...
Mutuo a tasso variabile con tetto massimo (CAP)
Il mutuo a tasso variabile con tetto massimo è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso variabile con tetto massimo consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto ...
Mutuo a tasso fisso e rata costante
Il mutuo a tasso fisso e rata costante è un contratto di prestito. Il mutuo a tasso fisso e rata costante consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su beneficiare di una seconda surroga. Clicca qui.

Stai leggendo Beneficiare di una seconda surroga Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 11 marzo 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria decisioni Arbitro Bancario Finanziario in tema di clausole vessatorie portabilità violazione dovere buona fede contrattuale risarcimento Inserito nella sezione giurisprudenza.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca