Indice del post la banca dati delle morosità telefoniche intenzionali - come funziona

ASSTEL, quale associazione di categoria che rappresenta le imprese della tecnologia dell'informazione esercenti servizi di telecomunicazione fissa e mobile, ha rappresentato, all'Autorità per la protezione dei dati personali, l'intenzione degli operatori di comunicazione elettronica di procedere alla sottoscrizione di un accordo fra operatori per l'istituzione di una Banca dati finalizzata alla verifica dell'affidabilità e della puntualità nei pagamenti nel settore dei servizi di comunicazione elettronica (SIT- Sistema Informatico Integrato). Tale banca dati, secondo quanto sostenuto da ASSTEL, permetterebbe agli operatori di settore di condividere le informazioni sui comportamenti debitori, in particolare dei clienti degli operatori telefonici, consentendo all'operatore ricevente [ ... leggi tutto » ]

La banca dati finalizzata alla prevenzione delle morosità intenzionali della clientela titolare di contratti per la fornitura di servizi di telefonia fissa e mobile post pagati (in abbonamento), acquisterà la denominazione di Sistema informativo sulle morosità intenzionali nel settore della telefonia (SIMoITel) e avrà ad oggetto esclusivamente informazioni negative. I partecipanti al SIMoITel sono esclusivamente operatori di telefonia fissa o mobile, titolari del trattamento dei dati personali degli interessati, raccolti in relazione a rapporti di fornitura dei servizi di telefonia fissa e mobile che, in virtù di un accordo con il gestore della banca dati, partecipano al relativo sistema [ ... leggi tutto » ]

Al momento della stipula del contratto, l'operatore telefonico fornirà al cliente l'informativa prevista dal codice delle comunicazioni elettroniche inerente la possibilità di essere censito, in caso di inadempienza, nella banca dati di settore relativa a morosità intenzionali. L'informativa, nel descrivere le finalità e modalità del trattamento, dovrà recare, in modo chiaro e preciso, anche le seguenti indicazioni: estremi identificativi e caratteristiche del SIMoITel, quale soggetto cui sono comunicati i dati, denominazione e sede del gestore; soggetti partecipanti eventualmente indicati per categoria; i tempi di conservazione dei dati. L'informativa sarà fornita ai clienti individualmente e per iscritto e, se inserita [ ... leggi tutto » ]

In relazione ai dati personali registrati nella banca dati relativa alle morosità intenzionali della clientela del settore telefonico, i soggetti segnalati potranno esercitare i loro diritti sia presso gli operatori telefonici che li hanno comunicati, sia presso il gestore di SIMoITel. Nella richiesta, l'interessato dovrà indicare il proprio codice fiscale e/o la partita Iva, al fine di agevolare la ricerca dei dati che lo riguardano. L'operatore telefonico che risulti destinatario di una richiesta di accesso alle informazioni registrate nel SImoITel del cliente, dovrà fornire riscontro all'interessato entro quindici giorni dalla data di presentazione della richiesta. Ove quest'ultima sia rivolta [ ... leggi tutto » ]

28 ottobre 2015 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post la banca dati delle morosità telefoniche intenzionali - come funziona. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post La banca dati delle morosità telefoniche intenzionali - Come funziona Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 28 ottobre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 21 agosto 2017 Classificato nella categoria cattivi pagatori di bollette elettricità gas acqua telefono adsl Inserito nella sezione cattivi pagatori e centrali rischi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca