Mutuo » Quando la banca non cancella l'ipoteca dopo il rientro del finanziamento

Indice dei contenuti dell'articolo


Che cosa accade quando una banca, dopo aver terminato un contratto di mutuo con un proprio cliente, che ha pienamente rimborsato il finanziamento, non cancella immediatamente l’ipoteca precedentemente iscritta sull’immobile?

In questo caso, scatta una sanzione per pratica commerciale scorretta: infatti, grazie al decreto Bersani Bis del lontano 2007, l’istituto di credito è tenuto a cancellare immediatamente l’ipoteca dopo l’estinzione del mutuo.

24 Aprile 2014 · Gennaro Andele

Indice dei contenuti dell'articolo


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mutuo » quando la banca non cancella l'ipoteca dopo il rientro del finanziamento. Clicca qui.

Stai leggendo Mutuo » Quando la banca non cancella l'ipoteca dopo il rientro del finanziamento Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 24 Aprile 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria iscrizione di ipoteca Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)