Condizioni perchè possa essere accolta l'azione revocatoria


Ove l’atto di disposizione sia successivo al sorgere del credito, l’accoglimento dell’azione revocatoria dipende dalla sola conoscenza, da parte del terzo, che il disponente debitore sia già vincolato verso altri creditori e che l’atto posto in essere arrechi pregiudizio alla garanzia patrimoniale del disponente.

Invece, per l’accoglimento dell’azione revocatoria, qualora abbia ad oggetto un atto, a titolo oneroso, anteriore al sorgere del credito, è necessaria la conoscenza, da parte del terzo, che al disponente sarebbe stato successivamente concesso lo specifico credito per cui è proposta l’azione.

Questo il principio di diritto enunciato dai giudici della Corte di cassazione nella sentenza 23326/2018.

7 Ottobre 2018 · Carla Benvenuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su condizioni perchè possa essere accolta l'azione revocatoria. Clicca qui.

Stai leggendo Condizioni perchè possa essere accolta l'azione revocatoria Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 7 Ottobre 2018 Ultima modifica effettuata il giorno 7 Ottobre 2018 Classificato nella categoria azione revocatoria e declaratoria di inefficacia degli atti del debitore come donazioni e vendite simulate e fittizie

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)