Avvocati e separazioni legali formula “tutto compreso” – Nelle parcelle c'è anche l'onere per il mantenimento del coniuge

Salve, il mio avvocato per una causa di separazione, mi ha chiesto 9500 euro, io nel frattempo ho perso il lavoro, non ho nulla e vivo in una casa intestata a mia madre, con mutuo intestato ad entrambi e con contratto di comodato verso di me, a cosa vado incontro se non pago?

Gli ho proposto una conciliazione di 3000 euro in 3 rate, non ha accettato e mi ha detto che mi farà pignorare la casa di mia madre dimostrando che è mia, e non quella veramente mia dove vive la mia ex moglie, è possibile?

Il suo avvocato può facilmente ottenere un decreto ingiuntivo per la sua parcella professionale che lei non ha onorato.

Ma, deve presentare un visto di congruità, apposto dall'ordine, sulla fattura (il che significa anche che sarebbe costretto a pagare tasse, cosa inusuale per la categoria).

Ora è pur vero che fra azzeccagarbugli non si azzannano, ma a me sembra eccessivo che il leguleo possa ottenere il visto per un importo da 9500 euro.

Anche il buon Ghedini, ed è tutto dire, avrebbe qualche remora a tentare un azzardo del genere.

La cosa potrebbe trovare giustificazione solo in una circostanza: che oltre a separarla da sua moglie l'avvocato si sia assunto anche l'onere di mantenerla.

Per fare una domanda agli esperti vai al forum

Per approfondimenti, accedi alle sezioni tematiche del blog

13 dicembre 2010 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mantenimento » Figlia vive sola? Madre perde assegno e casa familiare
In tema di separazione, nel caso il figlio affidato andasse a vivere da solo, la madre affidataria perderebbe l'ex casa familiare e il mantenimento della ragazza corrisposto dall'ex coniuge obbligato. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 24510/2013, ha stabilito che: L'avvenuta ...
Mantenimento » Aumenta l'assegno se dopo la separazione ex coniuge obbligato riceve l'eredità
Aumenta il saldo dell'assegno di mantenimento per ex moglie e figli quando, dopo la separazione, l'ex coniuge obbligato riceve un'eredità. Ciò perchè i beni acquisiti, dal coniuge obbligato, per successione ereditaria dopo la separazione legittimano l'aumento dell'assegno di mantenimento a carico della ex moglie e dei figli. I redditi inadeguati ...
Tutela della Maternità » Anche se moglie è casalinga il coniuge ha diritto ai riposi giornalieri
Tutela della maternità: interessante sentenza del Consiglio di Stato. Viene parificata la posizione della casalinga alla dipendente. I riposi giornalieri spettanti al pubblico dipendente in maternità possono essere usufruiti dal coniuge, sempre pubblico dipendente, la cui moglie è casalinga. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dal Consiglio di Stato con sentenza ...
Prescrizione delle parcelle dei professionisti
La prescrizione delle parcelle dei professionisti (notai, avvocati e commercialisti, etc.) è triennale (articolo 2956 e 2957 del codice civile). Il termine decorre, in generale, dalla prestazione. Per gli avvocati può decorrere dalla sentenza passata in giudicato, dall'accordo conciliativo o dalla revoca del mandato. Per gli altri professionisti la prescrizione ...
Il costo di un parere legale (nemmeno scritto) per l'esame di un atto di citazione? Solo 728 euro, tutto compreso
Il professionista a cui viene sottoposto un atto di citazione per un parere, ha diritto al pagamento della parcella (728 euro) per avere comunque impegnato il proprio tempo e le proprie competenze professionali. E' quanto hanno stabilito, nero su bianco, i giudici di legittimità nella sentenza numero 22737/14. La domanda ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su avvocati e separazioni legali formula “tutto compreso” – nelle parcelle c'è anche l'onere per il mantenimento del coniuge. Clicca qui.

Stai leggendo Avvocati e separazioni legali formula “tutto compreso” – Nelle parcelle c'è anche l'onere per il mantenimento del coniuge Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 13 dicembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 26 dicembre 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca