Validità dell'avviso di addebito Inps

L'avviso di addebito Inps, per essere regolare, deve contenere i seguenti elementi essenziali:

  1. il codice fiscale del soggetto tenuto al versamento;
  2. il periodo di riferimento del credito e la causale;
  3. gli importi addebitati ripartiti tra quota capitale, sanzioni e interessi ove dovuti;
  4. l'indicazione dell'agente della riscossione competente in base al domicilio fiscale presente nell'anagrafe tributaria alla data di formazione dell'avviso.
  5. l'intimazione ad adempiere l'obbligo di pagamento degli importi nello stesso indicati entro il termine di sessanta giorni dalla notifica;
  6. l'indicazione che, in mancanza del pagamento, l'agente della riscossione indicato nel medesimo avviso procederà ad espropriazione forzata, con i poteri, le facoltà e modalità che disciplinano la riscossione a mezzo ruolo;
  7. la sottoscrizione, anche mediante firma elettronica, del responsabile dell'ufficio che ha emesso l'atto.

La mancanza di uno solo di questi elementi comporta la nullità dell'avviso di addebito.

E' buona norma, quindi, sapere che se l'avviso dovesse essere privo di uno dei precedenti contenuti potrebbe essere impugnato davanti al giudice e, quindi, annullato.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca