Notifica dell'avviso di accertamento » Illegittima la consegna al portiere senza cercare prima il destinatario

E' illegittima la consegna dell'avviso di accertamento al portiere senza cercare prima il destinatario.

La notifica dell'avviso di accertamento a vista presso il portiere è valida ed efficace solo a condizione che l'ufficiale giudiziario dia atto dell'assenza del destinatario e di averlo cercato per consegnargli l'atto nelle mani proprie.

Questo l'orientamento espresso dalla Commissione Tributaria Regionale della Lombardia espressa con sentenza numero 1309/33/2014.

Da ciò che si evince nella pronuncia, in parole povere, se nella relata di notifica redatta dall'ufficiale giudiziario manca l'attestazione dell'assenza del destinatario, di altri familiari con lui conviventi, la notifica dell'avviso di accertamento fiscale non può essere effettuata nelle mani del portiere dello stabile.

Praticamente, quando si effettua la notifica dell'accertamento fiscale, si deve prima tentare la consegna nelle mani del legittimo ricevente o, in sua assenza, di familiari conviventi nello stesso appartamento. Qualora il plico sia consegnato presso il posto di lavoro, invece, è necessario tentare la notifica, prima del portiere, a un addetto all'ufficio o all'azienda.

In caso questo non sia possibile, l'ufficiale giudiziario può tentare di consegnare l'atto al portiere dello stabile, ma solo a condizione che nell'attestazione redatta in calce alla relata di notifica, specifichi che ciò è stato fatto a causa dell'assenza del destinatario e, in sua vece, di altre persone abilitate a ricevere la notifica.

Se manca questa precisazione, la notifica dell'accertamento fiscale fatta al portiere del condominio si considera come mai avvenuta e, pertanto, è nulla.

Nella pronuncia esaminata, la Ctr, ha quindi ricordato la sequenza delineata per la notifica dell'accertamento fiscale:

  • nel caso in cui il destinatario non venga trovato, l'agente postale consegna copia del l'atto a una persona di famiglia o addetto alla casa, all'ufficio o all'azienda;
  • in mancanza di tali persone, la copia viene consegnata al portiere dello stabile in cui si trova l'abitazione, l'ufficio o l'azienda;
  • il portiere o il vicino di casa deve sottoscrivere una dichiarazione e il notificante dà notizia dell'avvenuta notifica al destinatario.

Di conseguenza la consegna del plico postale al portiere costituisce una soluzione residuale.

27 giugno 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Accertamento fiscale » Nulla la notifica al portiere se non viene attestata l'assenza del destinatario
E da considerarsi nullo l'accertamento fiscale notificato al portiere se non viene attestata l'assenza del destinatario. È nulla la notifica eseguita nelle mani del portiere, allorquando la relazione dell'ufficiale giudiziario non contenga l'attestazione del mancato rinvenimento delle persone indicate nell'articolo 139 codice di procedura civile Questo, in sintesi, l'orientamento espresso ...
Notifica di un atto nelle mani del portiere - nulla se non si accerta l'assenza dei familiari del destinatario
Quando la notifica di un atto si perfeziona nelle mani del portiere, ai sensi dell'articolo 139 del codice di procedura civile, è necessario che nella relata di notifica si dia atto dell'assenza del destinatario, nonché delle altre persone preferenzialmente abilitate a ricevere l'atto secondo quanto disposto al comma 2 del ...
Notifica al portiere del verbale di multa - Nulla senza invio della raccomandata informativa al destinatario
E' irregolare la notifica del verbale di multa a mani del portiere dello stabile di residenza del proprietario del veicolo se tale notifica non è seguita dall'invio della raccomandata informativa prevista dalla procedura fissata all'articolo 139 del codice di procedura civile. Bisogna tuttavia ricordare che l'obbligo della spedizione della raccomandata ...
Notifica degli atti - quando il portiere dichiara di essere stato incaricato a riceverli
Come sappiamo, quando la notifica è effettuata a mani del portiere dello stabile, la relata deve rendere conto della preventiva ricerca di altre persone, conviventi o addette alla casa in cui risiede il destinatario. Inoltre, il destinatario deve essere successivamente informato, dell'avvenuta notifica, con raccomandata AR. Tuttavia se il portiere ...
Notifica cartella esattoriale al portiere - valida solo in assenza di destinatario e suoi familiari
Nel caso di notifica a mezzo posta, è consentita la consegna del plico al portiere solo se è stata constatata l'assenza del destinatario, dei familiari conviventi e degli addetti alla casa o al servizio. Nell'ipotesi di notifica a mezzo posta, la Legge numero 890/82 stabilisce una successione preferenziale tra le ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su notifica dell'avviso di accertamento » illegittima la consegna al portiere senza cercare prima il destinatario. Clicca qui.

Stai leggendo Notifica dell'avviso di accertamento » Illegittima la consegna al portiere senza cercare prima il destinatario Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 27 giugno 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria avviso di accertamento fiscale - avviso di accertamento bonario (comunicazione di irregolarità) e comunicazioni per la tax compliance Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca