Attività di recupero crediti stragiudiziale

Il punto è questo: credi che sia necessaria una profonda conoscenza della materia fiscale e bancaria o che basti offrire la possibilità di estinguere un debito, magari attraverso la rateizzazione o altro, cercando di convincere l’obbligato che l’alternativa sarebbe una lunga e fastidiosa procedura giuziale?

Inoltre mi chiedo come occorre comportarsi quando l’obbligato sia stato già oggetto di recupero giudiziale, per convincerlo a risolvere la situazione in ambito stragiudiziale.

Grazie mille ancora!

Commento di Guenda | Mercoledì, 24 Settembre 2008

Il compito del funzionario del recupero crediti “è recuperare”, non è necessario avere una profonda conoscenza della materia fiscale e bancaria .

Nel caso un debitore sia stato già oggetto di recupero giudiziale, dovrai subito fargli capire che la pratica è stata ceduta a una nuova società e che gli viene concessa un’ottima possibilità di poter sanare il suo debito concordando insieme un eventuale piano di rientro o un saldo stralcio.
Magari facendogli presente che la nuova società non demorde tanto facilmente.

Commento di karalis | Mercoledì, 24 Settembre 2008

24 Settembre 2008 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi
Ci riferiremo, tanto per fissare le idee, a debiti derivanti da acquisti effettuati avvalendosi di contratti di finanziamento per il così detto credito al consumo. La finanziaria, che non riesce a recuperare le somme erogate, non agisce direttamente contro il debitore. In genere non è organizzata, nè ha le competenze, per l'attività di esazione. Attraverso operazioni di factoring il credito viene allora ceduto alle società di recupero crediti. Chiameremo il nostro ipotetico debitore protagonista Pippo. Pippo ha comprato una cucina comprensiva di macchina del gas, frigorifero e congelatore. Con ripiani in marmo. Bene. Il tutto gli è costato 10 mila ...

Debiti e recupero crediti – cose che succedono quando non si seguono le procedure consigliate
Innanzitutto deve accertarsi che il soggetto a cui effettua i pagamenti sia legittimato alla riscossione del debito. Occorre dunque che le venga trasmessa copia conforme della documentazione attestante la cessione dei diritti dal creditore originario al soggetto giuridico con cui sta perfezionando il concordato. ...

Come rispondere alle ingiunzioni delle società di recupero crediti
Premesso che è buona norma non intrattenere rapporti telefonici con le società di recupero crediti e con i loro agenti esattoriali, di seguito si illustra come interagire correttamente con chi notifica (raccomandata AR) un'ingiunzione di pagamento, intimandoci di provvedere al saldo del dovuto. Va preparata, in sostanza, una risposta da inviare, anch'essa, con raccomandata  AR. Il debitore ha diritto ad essere informato dell'avvenuto trasferimento del credito per comprendere a quale soggetto deve corrisponderlo. Con la formula “pro solvendo” viene dato mandato alla società di recupero crediti di operare per conto della cedente con provvigioni sul recuperato. In caso di cessione ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su attività di recupero crediti stragiudiziale. Clicca qui.

Stai leggendo Attività di recupero crediti stragiudiziale Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 24 Settembre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 13 Febbraio 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)