Carpire informazioni sul debitore costituisce una violazione della privacy

Analogamente l'agente di recupero crediti non può carpire informazioni sul debitore, contattando via telefono , o in altro modo, parenti, amici, datori di lavoro del debitore. Questi comportamenti integrano evidenti violazioni della privacy e possono essere sanzionate con un esposto all'Autorità per la tutela della privacy.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca