Coperture assicurative » Presentiamo l'Indagine conoscitiva dell'Ivass

Indice dei contenuti dell'articolo


In cosa consiste l'indagine dell'Ivass sulle coperture assicurative

Il 31 ottobre 2013 l'IVASS (ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI) ha avviato un'indagine sulle coperture assicurative collegate a prodotti e servizi di natura non assicurativa, per acquisire elementi informativi in relazione alla diffusione del fenomeno, alle principali caratteristiche dei prodotti ed al livello di trasparenza nel loro collocamento presso il pubblico.

I prodotti esaminati consistono in pacchetti offerti ai clienti a seguito di accordi commerciali tra imprese di assicurazione e operatori economici di varia natura, ad esempio Public Utility Companies, aziende di trasporto marittimo ed aereo, istituti di credito o aziende che vendono beni di consumo, che prevedono la fornitura al cliente di un bene o servizio principale unitamente a garanzie assicurative accessorie.

Sono stati esclusi dall'indagine i prodotti PPI (Payment Protection lnsurance) oggetto di analisi ad hoc.

Obiettivo dell'IVASS è garantire che la diffusione di questi prodotti avvenga con modalità tali da non pregiudicare le esigenze di tutela dei consumatori che devono avere consapevolezza di ciò che acquistano e del relativo costo, per poter poi essere in grado di attivare la garanzia al verificarsi del sinistro.

A tal fine è stato chiesto alle imprese di trasmettere informazioni sui singoli prodotti, sul partner commerciale e sul rapporto con il cliente/assicurato in relazione a specifici aspetti, tra cui le modalità di adesione al contratto di assicurazione, l'informazione sul premio e le modalità di recesso.

L'indagine si è conclusa il 1 marzo 2014 e i risultati sono riferiti alla situazione esistente al 30 giugno 2013.

In sintesi l'indagine ha evidenziato una vasta diffusione del fenomeno delle polizze abbinate ai prodotti e servizi non assicurativi.

Sono stati rilevati oltre 1.600 tipologie di contratti che coinvolgono più di 15 milioni di assicurati.

I servizi bancari, sportivi, di viaggio e di public utilities sono risultate le aree più interessate dal fenomeno.

Le principali criticità attengono alle modalità di adesione e scioglimento del contratto, alla conoscibilità delle coperture assicurative al fine della loro attivazione in caso di sinistro, alla chiara esplicitazione dei costi, sulle quali l'istituto sta predisponendo alcune linee d'intervento.

Cosa ha rivelato l'indagine dell'Ivass sulle coperture assicurative

L'indagine ha riguardato 178 imprese (tutte le 136 italiane e un campione di imprese straniere.

Sul totale, 63 commercializzano prodotti assicurativi collegati a prodotti e servizi di natura non assicurativa.

Tra le italiane, il 38% commercializza tali prodotti.

Sono stati comunicati complessivamente 1.6292 prodotti riferibili tutti al comparto danni, salvo 9 riferibili alla vita.

Altre coperture sono offerte da società operanti nel settore delle scommesse sportive alle proprie ricevitorie, ovvero da Gruppi della grande distribuzione di elettrodomestici o di vendita all'ingrosso ai titolari di carte fedeltà, da società di produzione di beni di largo consumo ai titolari di carte di prevenzione dentale, o da società che gestiscono il pagamento elettronico dei pedaggi autostradali.

Alcune coperture sono a garanzia degli occhiali da vista, altre sono offerte da aziende di arredamento, da società per la locazione di vani per il deposito di beni o da società di noleggio di camper.

Sono state infine riscontrate anche coperture per i partecipanti a gare automobilistiche, per gli iscritti ad Associazioni Nazionali, Sindacati e Federazioni di categoria.

Il numero degli assicurati risulta pari a circa 15 milioni.

L'elevato numero di assicurati, in particolare in settori come quello bancario, si giustifica per la presenza di prodotti sul mercato già da vari anni a differenza, ad esempio, del settore delle Public Utilities, ove i relativi prodotti assicurativi sono di recente commercializzazione.

Si evidenzia, inoltre, che varie coperture hanno il carattere della ripetibilità nel corso dell'anno, ad esempio le garanzie Viaggi, e che lo stesso assicurato può essere interessato da più coperture contemporaneamente, trattandosi di prodotti estremamente eterogenei.

I settori in cui opera un maggiore numero di compagnie sono quello Bancario, quello dei Concessionari Auto e delle Public Utilities.

Nel settore delle garanzie connesse allo Sport si riscontra una concentrazione del business riferibile alle imprese estere.

Nel settore dei Viaggi, caratterizzato dal maggior numero di pacchetti, operano solo 6 imprese italiane e 2 imprese estere.

Le caratteristiche delle coperture assicurative emerse nell'indagine conoscitiva dell'Ivass

I prodotti esaminati sono in genere polizze collettive offerte ad un bacino di utenza ampio, eterogeneo e accomunato unicamente dalla circostanza di essere fruitore di un medesimo bene/servizio principale.

Il modello contrattuale utilizzato è, quindi, l'assicurazione per conto altrui o per conto di chi spetta, caratterizzato dalla scissione tra il contraente (partner commerciale) e l'assicurato.

In linea generale, le condizioni contrattuali ed economiche sono le medesime per ogni cliente.

Le motivazioni fondamentali alla base del fenomeno delle polizze abbinate sono sostanzialmente quattro, non necessariamente esclusive:

  • risposta ad una effettiva esigenza della clientela;
  • finalità di commercializzazione e competitività del prodotto
  • interesse per una significativa fonte di remunerazione da parte del produttore e/o distributore;
  • finalità di copertura dei rischi del distributore in qualità di produttore del bene o di
    fornitore del servizio principale.

Le formule di abbinamento si presentano diversificate:

  • il contratto assicurativo abbinato presenta un collegamento funzionale con il contratto principale, per cui il primo risente delle vicende del contratto a cui accede;
  • non sussiste alcun collegamento e il contratto principale è solo l'occasione per commercializzare un prodotto assicurativo;
  • il collegamento funzionale non deriva da un nesso causale tra i due rapporti, bensi, ad esempio, dal commisurare la prestazione assicurativa dovuta in caso di sinistro alla posizione del cliente rispetto al contratto principale (ad esempio. alcuni prodotti per i correntisti bancari prevedono che l'indennizzo da infortunio sia di importo pari al saldo attivo o passivo del conto corrente/libretto di risparmio al momento dell'evento)

I pacchetti sono riconducibili a due modelli alternativi:

  • le coperture assicurative sono parte integrante di offerte commerciali che comprendono beni e servizi di natura non assicurativa. in tal caso il prodotto assicurativo viene spesso presentato come un benefit, volto a valorizzare il prodotto principale (All lnclusive).
  • le coperture assicurative sono distinte dal bene/servizio principale e ad esso abbinabili.

Tra i prodotti All lnclusive la stragrande maggioranza (89,2Yo) prevede un'adesione automatica da parte del cliente.

In relazione a due prodotti del settore Viaggi l'adesione avviene mediante un meccanismo di opt out, consistente nel presentare al cliente garanzie assicurative pre-selezionate, gravando in tal modo quest'ultimo dell'onere di deselezione qualora non intenda acquistarle.

Tra i prodotti abbinabili al bene principale, oltre il 93% prevede, invece, un'adesione mediante consenso espresso del cliente.

Sono emersi 6 casi in cui l'adesione al contratto avviene in base al silenzio/assenso del contraente, modalità quest'ultima non compatibile con un prodotto autonomo rispetto al bene/servizio principale, con un costo indicato separatamente e sostenuto dall'assicurato.

Venendo all'analisi del canale distributivo dei prodotti in argomento, è emersa una prevalenza del canale Agenziale, seguito dai Brokers e dagli Sportelli bancari o postali.

Si evidenzia, tuttavia, che per questa tipologia di prodotti lo stesso soggetto in partnership con l'impresa di assicurazioni, contraente delle polizze collettive, rivolgendosi spesso ad un bacino di utenza ampio e indifferenziato, svolge di fatto un ruolo attivo nel collocamento dei prodotti, anche nei casi in cui non sia egli stesso intermediario assicurativo (si pensi alle società che forniscono Gas, Energia Elettrica o Acqua o alle Agenzie di viaggio)

Si ricorda che per tali attività, al ricorrere di certe condizioni, la normativa vigente in materia di
intermediazione assicurativa non prevede obblighi di iscrizione nel Registro degli intermediari assicurativi.

Permangono tuttavia obblighi di comportamento e di informativa a favore del cliente.

La durata delle coperture è nella maggioranza dei pacchetti allineata con la durata del
contratto principale (72% dei casi), ossia venendo meno quest'ultimo cessa automaticamente anche la copertura assicurativa.

Nel 25% dei casi la durata è autonoma, mentre nel restante 3% non è stato possibile ricondurre la stessa ad una delle citate categorie.

ll 9% dei pacchetti prevede un'apposita richiesta del cliente per l'esercizio del diritto di
recesso in caso di cessazione del rapporto sottostante.

Sono stati ravvisati tuttavia casi in cui il recesso esplicito è richiesto pur in presenza di contratti ad adesione automatica.

Tale asimmetria di comportamento appare pregiudizievole per il consumatore.

Con riguardo ai costi dei prodotti in questione, in circa il 46% dei casi il premio è indicato esplicitamente e distinto dal costo del bene/servizio principale.

Nei restanti casi le imprese dichiarano che la prestazione assicurativa è a titolo gratuito per l'assicurato (una sorta di benefit) o che è inclusa nel prezzo generale del pacchetto.

Complessivamente circa il 61% dei pacchetti presenta coperture assicurative il cui premio e inferiore ai 30 euro, mentre si attesta al 23% l'incidenza relativa a quelli con premi superiori ai 100 euro.

Le caratteristiche per ogni settore delle coperture assicurative emerse nell'indagine conoscitiva dell'Ivass

I contenuti delle garanzie assicurative variano a seconda del settore: viaggi, veicoli, bancario, sport, public utilities, cellulari e trasporto.

Viaggi

I prodotti venduti in occasione di Viaggi, per lo più riconducibili ai rami Malattia, Trasporti, perdite pecuniarie, Tutela legale ed Assistenza, offrono generalmente garanzie di assistenza sanitaria, rimborso spese mediche e perdita del bagaglio.

Facoltativamente anche il rimborso della penale in caso di annullamento del viaggio, di interruzione del soggiorno e ritardo aereo.

Alcuni pacchetti prevedono l'assistenza legale (all'estero), l'assistenza per i parenti a casa in ltalia (mentre l'assicurato e in viaggio), una copertura di invalidità permanente da infortuni (inclusa nel costo del biglietto del pullman) oltre a quella multi-rischi.

I prodotti sono generalmente caratterizzati da un'elevata numerosità di garanzie offerte (a volte superiore a 10), ognuna articolata in diverse esclusioni e limitazioni.

In relazione ad un prodotto è stata rilevata una modalità di adesione automatica con possibilità di
deselezione dell'opzione da parte del cliente mediante il meccanismo di opt out (modalità ritenuta assimilabile alle ipotesi di silenzio-assenso).

Veicoli

Per quanto riguarda il mercato dei veicoli, i pacchetti sono venduti da concessionari, case automobilistiche e società di leasing, in occasione della vendita di Veicoli e sono per lo più riconducibili ai rami Corpi di Veicoli Terrestri (CVT), Assistenza e Perdite Pecuniarie.

Le garanzie previste coprono, in genere, l'incendio e il ricorso terzi, il furto e la rapina, eventi naturali e socio-politici, atti vandalici e garanzia cristalli, rimborsi per la perdita dei documenti, infortuni del conducente e Kasko.

Altri prodotti prevedono prestazioni di assistenza in caso di guasto del veicolo, riparazioni sul posto, traino, rientro dei passeggeri o proseguimento del viaggio, spese di pernottamento, taxi, autovettura in sostituzione temporanea, invio di pezzi di ricambio all'estero, rimpatrio del veicolo dall'estero.

Occasionalmente sono abbinate anche prestazioni sanitarie in caso di incidente stradale che abbia coinvolto il veicolo (consulenza medica, trasporto in ambulanza, rientro sanitario).

Una casa automobilistica commercializza, assieme alla copertura CVT, un sistema di identificazione permanente del veicolo (una sorta di antifurto satellitare).

Anche in questo caso la struttura dei prodotti è molto articolata per la presenza di diverse durate, massimali, franchigie o scoperti per ogni garanzia del pacchetto.

Bancario

Nell'ambito del settore Bancario i prodotti sono quasi sempre riconducibili ai rami infortuni, Malattia, Assistenza e Altri danni ai beni.

Sono state individuate anche alcune coperture Vita (Temporanea caso morte e invalidità permanente).

Si tratta di pacchetti a volte collegati funzionalmente al servizio principale, finalizzali a
garantire dall'utilizzo fraudolento degli strumenti di pagamento a seguito della perdita o del
furto degli stessi, assistenza a garanzia del conto corrente o della carta di credito.

La somma assicurata è in genere predeterminata, talvolta fa riferimento al saldo del conto corrente al
momento dell'evento.

In numerosi prodotti le garanzie sono, invece, finalizzate a coprire gli infortuni subiti dal correntista, a garantire una diaria in caso di ricovero o a fornire assistenza al verificarsi di determinati eventi.

Sport

I prodotti collegati allo svolgimento di Sport sono riconducibili ai rami infortuni, Responsabitità civile, Tutela legale, Assistenza, Altri danni ai beni.

I pacchetti più diffusi in ambito sciistico assicurano la responsabilità civile verso terzi, la tutela legale, l'assistenza, il rimborso skipass non goduto, il rimborso noleggio attrezzatura da sci non goduta, rimborso lezioni di sci non svolte.

I pacchetti legati all'attività subacquea si distinguono tra quelli dedicati alla sola immersione ricreativa e quelli professionali, a seconda dei limiti di profondità.

Le prestazioni riguardano la consulenza medica, il trasporto sanitario, le cure mediche e l'invalidità permanente a seguito di infortunio, la protezione legale e la responsabilità civile verso terzi.

I pacchetti assicurativi delle Federazioni Sportive o Polisportive giovanili assicurano i propri tesserati durante la pratica delle attività organizzate dalle stesse e coprono gli infortuni subiti e le spese mediche, la responsabilità civile della Federazione e delle società affiliate o del personale tesserato, la tutela legale della Federazione e delle società affiliate, l'assistenza.

Public Utilities

Con riguardo alle Public Utitities, le garanzie offerte variano a seconda che siano collegate alla fornitura di energia elettrica e gas o a quella d'acqua.

I prodotti legati alla fornitura di energia elettrica o gas sono riconducibili ai rami Assistenza e Perdite pecuniarie e prevedono in genere la l'assistenza a domicilio in caso di piccoli guasti (invio elettricista, idraulico, tapparellista, ecc), vale a dire eventi scollegati dal contratto principale.

In altri casi oggetto della prestazione è il rimborso delle bollette pagate al verificarsi di determinati eventi, come la perdita d'impiego, l'invalidità permanente o temporanea totale.

La fornitura d'acqua si accompagna anch'essa alla garanzia Perdite Pecuniarie, ma riferita in via pressoché esclusiva al pagamento delle eccedenze dei consumi di acqua derivanti da perdite occulte calcolati sulla base di parametri prefissati (in genere la media storica del periodo precedente), è dunque strettamente connessa al servizio principale offerto.

Per questi prodotti si è rilevata una difficoltà nel reperire le condizioni contrattuali sui siti
dei fornitori o delle compagnie.

Non sempre è semplice comprendere la decorrenza/efficacia delle coperture in termini temporali ed a volte la struttura dei pacchetti è simile a quella dei payment Protection Insurance, con garanzie fisse e "rotanti" a seconda dello status lavorativo, con la previsione di limiti e franchigie che rendono più complessa la copertura.

I prodotti connessi con la fornitura d'acqua, che coprono dalle perdite occulte, presentano una connessione con il contratto principale tale per cui la comprensione degli ambiti della copertura assicurativa richiede la conoscenza delle norme contrattuali che regolano la fornitura del servizio (con riguardo, ad esempio, agli obblighi di lettura periodica dei contatori al fine di rilevare la perdita).

Due prodotti prevedono il silenzio-assenso del cliente per la conclusione del contratto.

Telefonia

I prodotti venduti in occasione dell'acquisto di un telefono cellulare (riconducibili al ramo Altri Danni ai Beni) dai Gruppi della Grande Distribuzione o da distributori/produttori di beni elettronici offrono garanzie che coprono il furto del cellulare, l'uso fraudolento della carta SIM (es. rimborso traffico, sms, tra il momento della denuncia e il blocco della carta), il danneggiamento accidentale.

Talvolta, in alternativa alla riparazione, è prevista anche la sostituzione dell'apparecchio danneggiato.

Si tratta di prodotti piuttosto semplici e di facile comprensione, la cui durata è solitamente di un anno dalla data di acquisto.

Trasporto

Il settore del trasporto aereo e marittimo è caratterizzato da prodotti riconducibili ai rami Malattia ed Assistenza.

Le garanzie più comuni riguardano il rimborso spese mediche, il bagaglio e l'assistenza alla persona, occasionalmente incluse nel costo del biglietto.

La struttura dei pacchetti è molto articolata per la presenza di diverse durate, massimali, franchigie o scoperti per ogni garanzia del pacchetto.

L'accessibilità alle condizioni contrattuali dei prodotti esaminati avviene in fase di preventivazione del costo del biglietto.

I profili di tutela del consumatore emersi nell'indagine conoscitiva dell'Ivass

Dall'indagine è emerso che il fenomeno delle garanzie assicurative vendute in abbinamento a contratti di diversa natura ha in Italia una significativa diffusione e presenta alcuni profili problematici dal punto di vista della tutela del consumatore.

Le aree sensibili individuate nella fase di avvio dell'indagine e in parte confermate dalla indagine, erano quelle relative a:

  • modalità di adesione e scioglimento del contratto;
  • conoscibilità delle coperture assicurative al fine della loro attivazione in caso di evento sfavorevole
  • chiara esplicitazione dei costi.

Vediamole una per una.

Modalità di adesione e scioglimento del contratto

Con riguardo al procedimento di formazione del contratto (modalità di adesione), l'analisi ha evidenziato la presenza di forme di silenzio-assenso dell'assicurato che, qualora non esprima una volontà contraria, si trova ad essere vincolato da un contratto di assicurazione di cui è tenuto a pagare il relativo premio e di meccanismi di opt out, consistenti nel presentare una o più garanzie assicurative pre-selezionate al cliente, il quale in tal modo è gravato dell'onere di deselezionarle qualora non intenda acquistarle.

Si noti che tanto il silenzio-assenso quanto i meccanismi di opt out sono esplicitamente vietati dalla normativa assicurativa vigente in tema di contratti a distanza.

Con riferimento alle modalità di recesso, si è osservato che in alcuni prodotti è richiesto all'assicurato di recedere in modo esplicito dal contratto, sebbene l'adesione alla garanzia assicurativa avvenga in modo automatico, in conseguenza dell'acquisto del bene/servizio principale, ovvero in mancanza di una manifestazione di volontà contraria.

E'evidente in tali fattispecie l'asimmetria tra le modalità di ingresso in copertura rispetto a quelle di uscita, in virtù delle quali il consumatore, dopo essersi trovato automaticamente assicurato, continua ad esserlo anche dopo l'estinzione del rapporto principale, qualora non esprima la volontà di
recedere.

Il fenomeno appare meritevole di attenzione anche tenuto conto della numerosità degli assicurati coinvolti (circa 1,5 milioni relativi ai settori SporT e Bancario) e del fatto che la copertura risulta spesso a titolo oneroso, con importi di premio non di rado superiori a 100 euro.

Conoscibilità delle coperture assicurative al fine della loro attivazione in caso di evento sfavorevole

L'indagine ha posto in evidenza distinti profili.

Il primo è strettamente connesso con le formule commerciali All lnclusive ed ai casi in cui è prevista l'adesione mediante silenzio-assenso o opt out ove si presenta il rischio di una inconsapevole adesione dei consumatori, che non acquisendo consapevolezza delle coperture disponibili, non vifaranno ricorso in caso di bisogno.

ll secondo attiene alla difficoltà oggettiva di reperire il fascicolo informativo e le condizioni contrattuali dei prodotti in questione sui siti internet dei soggetti fornitori del bene/servizio principale.

Tale carenza appare rilevante anche alla luce della normativa vigent2 che prevede, per le polizze collettive accessorie a un prodotto o servizio, un obbligo informativo a carico del contraente graduato a seconda che il premio sia inferiore o superiore a 100 euro.

Nel primo caso il contraente deve rilasciare all'assicurato un documento sintetico in cui vanno indicate, tra l'altro, le modalità per acquisire le condizioni di assicurazione e le informazioni sulla procedura di liquidazione.

Al di sopra di tale importo è invece prevista la consegna diretta delle condizioni contrattuali al cliente.

La maggioranza dei pacchetti in esame è, come visto, di importo contenuto entro i 30 euro ed appare
importante che l'assicurato sia posto in condizione di reperire agevolmente l'informativa contrattuale sul sito del fornitore del servizio o del venditore del bene.

L'ultimo aspetto emerso riguarda il disegno dei prodotti che, essendo caratterizzati di frequente da una pluralità di micro-garanzie, ognuna con proprie limitazioni, esclusioni, massimali e franchigie, risultano spesso di difficile comprensione.

A ciò si aggiunga che, talvolta, il collegamento funzionale con il contratto principale d tale da rendere le garanzie assicurative non pienamente comprensibili se non relazionandole ad esso.

Chiara esplicitazione dei costi

L'indagine ha evidenziato che il costo è indicato nel caso di prodotti autonomi abbinabili al bene/servizio principale e laddove sia previsto il consenso espresso del contraente per
l'adesione.

Non risulta, per altro verso, indicato l'importo del premio assicurativo nei casi in cui le imprese dichiarano che la garanzia d offerta ai clienti a titolo gratuito o qualora essa faccia parte di un pacchetto All inclusive in cui non sono distinti, in termini di costi, gli elementi che caratterizzano il pacchetto.

In relazione ai casi di dichiarata gratuiti del premio, ulteriori accertamenti potranno essere svolti per verificare che i costi delle coperture assicurative non siano ribaltati indirettamente ed in modo surrettizio dai partners, fornitori dei beni/servizi principale, sui consumatori.

Conclusioni

L'indagine ha messo in evidenza la notevole dimensione del fenomeno delle polizze assicurative abbinate a prodotti e servizi vari e l'elevata numerosità dei consumatori coinvolti.

Le polizze abbinate sembrano motivate non solo da esigenze della clientela ma anche da considerazioni di natura commerciale, da finalità di business e anche da esigenze di copertura di rischi dei produttori dei beni o dei fornitori dei servizi principali.

Sono state rilevate alcune criticità che attengono alle modalità di adesione e di scioglimento del contratto, alla conoscibilità delle coperture assicurative al fine della loro attivazione in caso di sinistro, alla chiara esplicitazione dei costi.

24 Luglio 2014 · Gennaro Andele


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Le assicurazioni associate al mutuo » Incendio scoppio e molto altro
Fino a quando si ha un impiego non precario e si è sani come un pesce, le rate del mutuo possono essere pagate con tranquillità. Purtroppo però tutto è bene essere consapevoli che tutto può cambiare da un giorno all'altro. In caso di decesso di chi ha stipulato il mutuo, infatti, l'obbligo di pagamento passa agli eredi. Inoltre, è bene avere la sicurezza di poter sempre evitare in futuro l'insolvenza per perdita di lavoro o non autosufficienza, evenienze che potrebbero mettere seriamente in crisi il futuro della famiglia. Per questo oggi parliamo di assicurazioni sul mutuo. Per tutelarsi contro il ...

Polizze per coperture assicurative su contratti di acquisto di beni e servizi » Vademecum per il consumatore
Come chiaramente esplicato in un nostro precedente intervento, l'IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), ha reso noti i responsi di una sua indagine conoscitiva sulle polizze collegate a prodotti e servizi di natura non assicurativa. Dai risultati del report dell'Ivass si evince chiaramente che, nel mondo delle polizze assicurative collegate a contratti di acquisto di beni e servizi, emergono forti criticità relative alle fasi di sottoscrizione e di disdetta ma anche, soprattutto, al fatto che molti di questi contratti sono stipulati inconsapevolmente dal consumatore, con costi non correttamente esplicitati. Il danno economico a carico del consumatore, a volte, dunque, ...

Mutuo e assicurazione vita - Regolamento ISVAP
L'articolo 28, comma 1, del decreto legge 24 gennaio 2012, numero 1, recante disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività, convertito con legge 24 marzo 2012, numero 27, prevede che nel caso in cui le banche e gli altri intermediari finanziari condizionino l'erogazione di un mutuo immobiliare o di un credito al consumo alla stipulazione di un contratto di assicurazione sulla vita, devono sottoporre al cliente almeno due preventivi di due differenti gruppi assicurativi non riconducibili alle banche ed agli intermediari finanziari stessi. Il cliente è in ogni caso libero di scegliere sul mercato la ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su coperture assicurative » presentiamo l'indagine conoscitiva dell'ivass. Clicca qui.

Stai leggendo Coperture assicurative » Presentiamo l'Indagine conoscitiva dell'Ivass Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 24 Luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 12 Luglio 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - contenzioso con professionisti sovraindebitamento e piano del consumatore Inserito nella sezione tutela consumatori