Assegno postdatato scoperto che verrà probabilmente protestato

Assegno con data posticipata

Qualche mese fa avevo emesso un assegno con data posticipata, assegno di un importo di 1500 euro, per una agenzia d'auto (per cambi ruote e assistenza auto).

Ero rimasta d'accordo con il tipo di pagare un po alla volta essendo disoccupata e di non portare l'assegno in banca.

Ma oggi mi sorprende di mandarmi un sms in cui mi dice che l'assegno era stato portato in banca!

Aveva la data del 16/10.

Cosa succedera adesso? Sono gia in ritardo di pagamento di 2 rate con la mia banca per un vecchio prestito (sono disoccupata da mesi).

L'unica cosa che ho é un'auto e sto veramente cercando di venderla per pagare il tipo prima che portava l'assegno.

Cosa succedera adesso e i tempi?

Assegno presentato prima della data indicata

L'assegno verrà, probabilmente, protestato. In tal caso, per almeno cinque anni non avrà accesso al credito e sarà iscritto in CRIF.

Certamente verrà segnalata alla CAI, con revoca ad emettere assegni per almeno sei mesi. A meno che lei non paghi, entro 60 giorni, l'importo facciale dell'assegno più una penale del 10%.

L'assegno scoperto, non pagato tardivamente, costituisce titolo esecutivo con il quale il creditore potrà pignorare i beni di sua proprietà. Ma se non ha nulla, nulla le potranno togliere.

Per le rate insolute, appena saranno in numero di cinque, verrà iscritta anche all'archivio dei cattivi pagatori gestito da EURISC CRIF.

15 novembre 2012 · Marzia Ciunfrini


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno protestato » Nessun risarcimento danni al correntista
Nessun risarcimento danni al correntista che cita la banca per il protesto di un assegno Nessun risarcimento del danno per il correntista che emette un assegno, il quale viene successivamente protestato a causa dell'incapienza del conto corrente. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, la quale, con la sentenza 3286/13, ...
Assegno - scoperto, protesto, postdatato
Un assegno bancario è un titolo di credito contenente l'ordine incondizionato che il traente (cioè, colui che ha un conto corrente presso una Banca) rivolge al trattario (cioè, alla Banca) perché paghi ad un terzo (o se stesso). Essendo un mezzo di pagamento, l'assegno non può mai avere una scadenza ...
Protesto di assegno rubato o smarrito - la denuncia non salva dalla segnalazione al RIP
Il protesto di assegno rubato, smarrito o sottratto, presentato all'incasso, è un atto pienamente legittimo e corrispondente alle regole del diritto cartolare, anche se: il titolare del conto corrente ha sporto regolare denuncia all'Autorità Giudiziaria, trasmettendone tempestivamente copia prima della presentazione dell'assegno allo sportello; il conto corrente è provvisto della ...
Assegno protestato – prescrizione dell'azione di regresso
Il regresso del portatore contro i giranti, il traente e gli altri obbligati si prescrive in sei mesi dallo spirare del termine di presentazione. Le azioni di regresso tra i diversi obbligati al pagamento dell'assegno bancario gli uni contro gli altri si prescrivono in sei mesi a decorrere dal giorno ...
Assegno postdatato - un mezzo di pagamento non può avere scadenza futura
Un assegno è un titolo di credito contenente l'ordine incondizionato che il traente (cioè, colui che ha un conto corrente presso una Banca o la Posta) rivolge al trattario (cioè, alla Banca o alla Posta) perché paghi ad un terzo (o sé stesso). Essendo un mezzo di pagamento, l'assegno non ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno postdatato scoperto che verrà probabilmente protestato. Clicca qui.

Stai leggendo Assegno postdatato scoperto che verrà probabilmente protestato Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 15 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca