Assegno di un presidente cooperativa e ricezione di protesto

Protesto di un assegno emesso per la cooperativa di cui sono presidente

Ho ricevuto un protesto a mio nome avendo emesso un assegno per la cooperativa di cui sono presidente.

La banca mi vuole protestare l'assegno del conto corrente della cooperativa perche io sono protestato e non posso emettere assegni.

Cosa devo fare?

Assegno e mancanza di autorizzazione

Di seguito le motivazioni possibili per firma in mancanza di autorizzazione. Chieda al direttore a quale di esse egli intende fare riferimento nel suo caso specifico.

Motivazioni del protesto per MANCANZA DI AUTORIZZAZIONE - articolo 1, legge 386/90

  1. (codice 10) - Assegno emesso dal correntista in data posteriore a quella in cui ha effetto la comunicazione di recesso - inviata dalla banca - dalla convenzione d'assegno o dall'intero conto corrente (ex "conto estinto"), secondo le modalità di comunicazione e i termini di preavviso previsti nel contratto (La data di ricezione deve essere desunta dall'avviso di ricevimento della lettera raccomandata). Il soggetto protestato è il correntista.
  2. (codice 11) - Assegno emesso dal correntista in data posteriore a quella in cui ha effetto la comunicazione di recesso - inviata dal correntista - dalla convenzione d'assegno o dall'intero conto corrente, secondo le modalità di comunicazione e i termini di preavviso previsti dal contratto. Il protestato è il correntista.
  3. (codice 12) - Assegno emesso in data posteriore a quella di iscrizione in archivio effettuata dal trattario ai sensi degli articoli 9 e 10 - bis, lettera A) della legge 386/90. Il protestato è il correntista.
  4. (codice 13) - Assegno recante una firma di traenza per rappresentanza di soggetto non autorizzato dal correntista (ex "firma non autorizzata" e "firma revocata") o carente di potere (emissione in violazione dell'obbligo di sottoscrizione congiunta su conti cointestati. Il protestato è il soggetto firmatario.
  5. (codice 14) - Assegno emesso in data posteriore a quella di deposito in cancelleria della sentenza dichiarativa di fallimento del correntista, ovvero di altra sentenza o provvedimento (diverso da quelli previsti dal codice 17) che comporti per il correntista medesimo il divieto di disporre mediante emissione di assegni. il soggetto protestato è il correntista.
  6. (codice 15) - Assegno emesso da un soggetto che non è mai stato titolare di convenzione d'assegno (ex "firma sconosciuta"). Il soggetto protestato è il firmatario
  7. (codice 16) - Assegno emesso da un soggetto che ha stipulato la convenzione di assegno con falsi documenti di identità. Il soggetto protestato è il firmatario
  8. (codice 17) - Assegno emesso in data posteriore a quella di iscrizione in archivio di sanzioni e divieti comportanti interdizione all'emissione di assegni (articolo10-bis, lettera C., legge 386/90). Il soggetto protestato è il correntista.

Ci faccia poi anche sapere se lei (come persona fisica) essendo stato oggetto in passato di altre segnalazioni per emissione di assegni a vuoto, sia incorso nelle misure interdittive previste dalla legge e comminate dal prefetto.

Ove l'importo dell'assegno o di più assegni emessi in tempi ravvicinati e sulla base di una programmazione unitaria sia superiore ad euro 51.645,69, ovvero ove risulti che il traente sia incorso nei cinque anni precedenti in due o più emissioni di assegni senza autorizzazione o in difetto di provvista per un importo complessivamente superiore ad euro 10.329,14, accertate con provvedimento esecutivo, l'articolo 5 della legge numero 386/1990 prevede, quali ulteriori sanzioni amministrative accessorie, l'interdizione dall'esercizio di un'attività professionale o imprenditoriale, l'interdizione dall'esercizio degli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese e l'incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione.

In questo caso, il direttore le risponderà di aver applicato la causale 17. Il protestato è sempre il correntista persona fisica, ma si porta dietro la sanzione prefettizia interdittiva a non potere operare neanche in rappresentanza di persone giuridiche.

9 novembre 2012 · Simone di Saintjust


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Protesto di assegno rubato o smarrito - la denuncia non salva dalla segnalazione al RIP
Il protesto di assegno rubato, smarrito o sottratto, presentato all'incasso, è un atto pienamente legittimo e corrispondente alle regole del diritto cartolare, anche se: il titolare del conto corrente ha sporto regolare denuncia all'Autorità Giudiziaria, trasmettendone tempestivamente copia prima della presentazione dell'assegno allo sportello; il conto corrente è provvisto della ...
Assegno rubato firma falsa e protesto illegittimo » Colpa di banca e notaio
Banca e notaio rispondono in solido dei danni subiti dai correntisti per un assegno rubato con successivo protesto illegittimo » Sentenza Cassazione Assegno rubato, firma non autentica e protesto illegittimo: istituto di credito e notaio rispondono dei danni per erronea indicazione del nominativo protestato. Lo ha stabilito la Corte di ...
Assegno protestato per difetto di autorizzazione - Se il carnet è stato rilasciato dopo la revoca di sistema la banca è solidalmente responsabile nei confronti del beneficiario
Se un assegno viene protestato per difetto di autorizzazione, allora vuol dire che chi lo ha emesso (il traente) è correntemente oggetto di un provvedimento di revoca di sistema che gli vieterebbe, appunto, la sottoscrizione di titoli di pagamento. Qualora il carnet, da cui è stato tratto l'assegno protestato, fosse ...
Assegno protestato » Nessun risarcimento danni al correntista
Nessun risarcimento danni al correntista che cita la banca per il protesto di un assegno Nessun risarcimento del danno per il correntista che emette un assegno, il quale viene successivamente protestato a causa dell'incapienza del conto corrente. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, la quale, con la sentenza 3286/13, ...
Assegno emesso senza indicazione della ragione sociale
Quando l'assegno è tratto sul conto intestato alla società senza indicazione della ragione sociale, esso risulta irregolare perché in violazione della norma di cui all'articolo 11 del regio decreto numero 1736/1933, in base alla quale ogni sottoscrizione dell'assegno deve contenere l'indicazione del soggetto giuridico che si obbliga. Secondo l'insegnamento della ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno di un presidente cooperativa e ricezione di protesto. Clicca qui.

Stai leggendo Assegno di un presidente cooperativa e ricezione di protesto Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 9 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca