Indice del post assegno protestato per mancanza di fondi - la banca non avverte

Assegno protestato per mancanza fondi - La banca non mi ha avvertito

Salve, sono Alessandro, lavoro ed abito a Milano: tre mesi fa ho aperto un conto corrente con Banca Intesa ma, per una mia distrazione, non mi sono accorto della mancanza di fondi sul conto, ed ho emesso un assegno per il pagamento dell'architetto che mi stava ristrutturando la casa. L'assegno è stato protestato. La mia domanda è: la banca, per legge, non avrebbe dovuto avvertirmi prima, per evitare la levata [ ... leggi tutto » ]

Assegno protestato per mancanza fondi - La banca non ha obbligo di avvertire il correntista

Non esiste nessun obbligo, da parte della banca, di avvertire il cliente prima di elevare il protesto di un assegno emesso per mancanza di fondi. Questo è quanto deciso dalla Corte di Cassazione, con la sentenza numero 3286 del 12 Febbraio 2013, in cui ha sancito che: non sussiste un obbligo, da parte della banca, di informare il correntista dell'assegno e vuoto; il protesto, quale evento dannoso, non è riferibile alla condotta dell'istituto di credito, seminai è a carico del correntista che non poteva certo essere all'oscuro della reale consistenza del conto in questione. Gli ermellini, hanno così accolto [ ... leggi tutto » ]

6 marzo 2013 · Giuseppe Pennuto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post assegno protestato per mancanza di fondi - la banca non avverte. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Assegno protestato per mancanza di fondi - La banca non avverte Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 6 marzo 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte Inserito nella sezione giurisprudenza.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca