Azione di regresso nei confronti del traente per assegno impagato anche se non protestato

Lei ritiene il giusto: evidentemente deve esserci stato un malinteso nella risposta, tanto più che, anche per esercitare l'azione di regresso verso i giranti, il rifiuto del pagamento può essere constatato con dichiarazione del trattario riportata sull'assegno o con dichiarazione del capo di una stanza di compensazione; non necessariamente con il protesto.

29 ottobre 2012 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca