Assegno e protesto - la liberatoria deve essere autenticata

Ha giocato male le Sue carte, quando il creditore stava aspettando il pagamento poteva far leva sulla Sua forza contrattuale in quel momento, per fargli ottemperare correttamente le formalità necessarie.

Adesso la strada, invece, è alquanto in salita. Se sono trascorsi oltre 60 giorni l'iscrizione in CAI sarà già avvenuta, con tutte le conseguenze del caso.

Provi a consultare un legale per valutare l'eventualità di un'azione contro il creditore per il danno subito, ma la procedura sarà lenta ed alquanto incerta.

5 novembre 2012 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca