Indice del post assegno lasciato in garanzia senza scadenza e fusione banca

Ho in mano un assegno lasciatomi come garanzia nel 2004 senza nessuna data di scadenza, solamente intestato e firmato. La banca ha fatto fusione due anni fa. Vorrei avere una risposta alla mia domanda, e valido ancora l'assegno, [ ... leggi tutto » ]

Per l'assegno non è prevista accettazione, ne’ del debitore (ovviamente, visto che è lui stesso che lo emette) ne’ della banca incaricata di pagare. La banca (il trattario) quindi NON è direttamente obbligata verso il portatore riguardo al buon esito dello stesso, essa si impegna solo nei confronti dell'emittente (traente) in base allo specifico contratto (convenzione di assegno). Questo solo per mettere l'accento sulla circostanza che il rapporto regolato da un assegno in conto corrente è esclusivamente limitato a due soggetti: traente e beneficiario. Anche nel caso in cui l'assegno sia stato emesso utilizzando moduli non più validi per [ ... leggi tutto » ]

18 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno » La Banca può rifiutarsi di cambiarlo se non siete correntisti?
Una banca non può rifiutarsi di cambiare un assegno bancario a vista solo perché il beneficiario è sprovvisto di conto corrente presso l'istituto di credito. La normativa vigente, regolarizzata dall'articolo 31 del Regio Decreto 1736/1933, chiarisce che ogni assegno bancario è pagabile a vista. Ma, sebbene la legge disponga ciò, ...
L'ordine di non pagare l'assegno ha efficacia solo dopo la scadenza del termine di presentazione
L'assegno è un titolo esecutivo: ciò significa che, se presentato all'incasso nei termini previsti dalla legge e decorrenti dalla data indicata nel modulo, deve essere pagato. Il termine di presentazione è: otto giorni, se l'assegno è pagabile nello stesso comune in cui è stato emesso; quindici giorni, se l'assegno è ...
Assegno postdatato - un mezzo di pagamento non può avere scadenza futura
Un assegno è un titolo di credito contenente l'ordine incondizionato che il traente (cioè, colui che ha un conto corrente presso una Banca o la Posta) rivolge al trattario (cioè, alla Banca o alla Posta) perché paghi ad un terzo (o sé stesso). Essendo un mezzo di pagamento, l'assegno non ...
Assegno – i termini di presentazione
L'assegno bancario ha la funzione economica di mezzo di pagamento: può essere utilizzato in sostituzione del denaro da chi ha una disponibilità di fondi presso una Banca. In tal caso, il cliente della Banca, anziché prelevare i soldi per pagare un creditore, può dare l'ordine alla Banca di effettuare il ...
Assegno – sbarrato postdatato e da accreditare
Quando l'assegno bancario presenta sulla facciata anteriore due sbarre tracciate dal traente o dal portatore, l'assegno può essere pagato dalla Banca soltanto ad un suo cliente o ad un'altra Banca. L'assegno bancario può recare anche tra le due sbarre il nome di un banchiere: è lo sbarramento speciale, col quale ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post assegno lasciato in garanzia senza scadenza e fusione banca. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Assegno lasciato in garanzia senza scadenza e fusione banca Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 18 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 30 aprile 2017 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte .

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti