Assegno protestabile

L'assegno è protestabile perchè non coperto. Indipendentemente dalla sua buona volontà di provvedere mettendo a disposizione l'importo con bonifico bancario.

Il pagamento della sanzione del 10% più le spese, oltre all'importo dell'assegno, se effettuato entro 60 giorni dalla data di presentazione, le eviterà l'iscrizione al CAI e la revoca di sistema per l'emissione di ulteriori assegni per almeno sei mesi.

Inoltre, potrà, decorso un anno dalla levata del protesto, chiedere la riabilitazione al Tribunale.

22 novembre 2012 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca