Indice del post assegni intestati insoluti per il pagamento ad una ditta

Prima ero un commerciante di prodotti e arredamenti, a metà del 2009 ho venduto al cliente C dei pezzi d’arredamento che ho acquistato dal fornitore F e Il cliente mi ha pagato con assegni a me intestati che io ho girato alla ditta F. La ditta F. ha incassato tutti gli assegni meno l’ultimo del 30-09-2010 che è tornato insoluto, non pagato e protestato. Il cliente C. ha cessato l’attività e risulta irreperibile. Ora la ditta F. tramite un legale, mi richiede il pagamento del valore dell'assegno dicendo che io sono tenuto al pagamento del valore essendo girante dell'assegno [ ... leggi tutto » ]

Il beneficiario/portatore (la ditta F) puo’ agire contro il traente (il cliente C), i giranti (lei) ed i loro eventuali avallanti (individualmente o congiuntamente senza dover per forza osservare l’ordine nel quale si sono obbligati), nel caso in cui l'assegno non venga pagato, tramite un’ azione di regresso. Tale azione, essendo l'assegno un titolo esecutivo, è tipicamente quella esecutiva che inizia con l’atto di precetto (un’intimazione formale a pagare) per finire col pignoramento e la vendita forzata dei beni del debitore. Se il portatore/beneficiario agisce direttamente contro il traente - tipicamente nel caso di assegno senza girate - non [ ... leggi tutto » ]

7 novembre 2012 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno protestato – prescrizione dell'azione di regresso
Il regresso del portatore contro i giranti, il traente e gli altri obbligati si prescrive in sei mesi dallo spirare del termine di presentazione. Le azioni di regresso tra i diversi obbligati al pagamento dell'assegno bancario gli uni contro gli altri si prescrivono in sei mesi a decorrere dal giorno ...
Mancata levata del protesto e perdita dell'azione di regresso - Ne risponde il notaio
La normativa vigente subordina il regresso, esercitabile dal portatore quando l'assegno bancario presentato in tempo utile non viene pagato, contro i giranti, il traente e gli altri obbligati, alla condizione che il rifiuto del pagamento sia constatato mediante il protesto o mediante le dichiarazioni che la stessa disposizione qualifica equipollenti. ...
Schema protesto assegni
Check truncation è la procedura telematica con cui le banche compensano assegni fino a 5 mila euro ed assegni circolari di importo qualsiasi. Si ricorre invece alla stanza compensazione per assegni (non circolari) di importo superiore a 5000 euro. ...
Il protesto di assegni scoperti non trasferibili - un vantaggio solo per i notai e non per il beneficiario
Esiste un modo semplice per tentare di risolvere alla radice il problema del protesto di assegni di importo pari o superiore a mille euro: apporre sull'assegno la clausola “senza spese e senza protesto”. Ma, per quale ragione il beneficiario dovrebbe accettare un assegno con una clausola simile? Per comprenderlo bisogna ...
Assegno non trasferibile scoperto » Protesto obbligato?
Parte della giurisprudenza sulla tematica indicata nel titolo ritiene che il protesto è presupposto necessario dell'azione che si esercita contro gli obbligati in via di regresso e pertanto, quando l'assegno non presenta altre girate oltre quella del diretto beneficiario (è sicuramente il caso degli assegni di importo superiore a mille ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post assegni intestati insoluti per il pagamento ad una ditta. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Assegni intestati insoluti per il pagamento ad una ditta Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 7 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte .

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti