Ancora non operativi i vigili elettronici per il controllo della RCA

Ad oggi, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non ha ancora proceduto ad omologare sistemi per il controllo automatico della copertura assicurativa: vale a dire i vigili elettronici, ovvero dispositivi elettronici esclusivamente destinati a verificare la regolarità della copertura assicurativa RCA dei veicoli. E’ quanto emerge dalla lettura del documento protocollato al numero 3560 e datato 21 luglio 2015.

Certo, gli organi di polizia, preposti alla sicurezza stradale, utilizzano già da qualche anno dei sistemi di controllo in tempo reale della copertura assicurativa dei veicoli. Si tratta di sistemi a puntamento laser oppure di varchi fissi di lettura targhe interfacciati con le banche dati della motorizzazione.

Rispondendo ad una richiesta di chiarimenti, la Direzione generale per la sicurezza stradale riferisce che, attualmente, per quanto attiene ai sistemi di rilevamento delle infrazioni relative alla circolazione di veicoli senza copertura assicurativa, sono previste due procedure di accertamento automatico.

Una già operativa, che prevede la possibilità di utilizzare, allo scopo, apparecchiature già omologate o approvate (autovelox o varchi elettronici per accesso senza autorizzazione a zone a traffico limitato). In questo caso non si tratta di un accertamento diretto della mancanza di copertura assicurativa, ma dell’impiego di apparecchiature già in uso per rilevamento di infrazioni per poter dimostrare che in un dato momento il veicolo oggetto dell’accertamento era in circolazione e pervenire all’accertamento della eventuale mancanza della copertura assicurativa.

L’altra procedura specifica di accertamento dell’omessa copertura assicurativa RC auto è quella prevista dall’articolo 31 delle legge 27/2012 (vigile elettronico) tuttavia non ancora operativa, così come ammette il Ministero, per la mancanza di alcuni adempimenti normativi.

13 Settembre 2015 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Va in pensione il contrassegno assicurativo cartaceo della polizza per la copertura della responsabilità civile dei veicoli
Dal 18 ottobre 2015 non si dovrà più esporre il contrassegno assicurativo sul parabrezza dell'auto perché il controllo della copertura verrà effettuato attraverso la verifica della targa, nel corso dei posti di blocco attuati dalle Forze dell'Ordine o utilizzando i dispositivi di controllo a distanza come i tutor, gli autovelox e le telecamere posizionate in prossimità dei varchi ZTL che associeranno automaticamente la targa con il registro delle polizze assicurative RC Auto. Una novità assoluta, dalla metà di ottobre, quindi, sulle strade italiane verranno effettuati controlli più efficaci che rappresenteranno armi fondamentali nella lotta a chi non paga l'assicurazione. Come ...

Assenza di copertura assicurativa? » Tempi duri per gli automobilisti
Tempi difficili per i migliaia di automobilisti che guidano, in Italia, sprovvisti di copertura assicurativa. A partire dal 15 febbraio 2014, è stato, ufficialmente, istituito l'archivio della Motorizzazione con gli estremi di tutte le polizze Rc auto. Tutte le targhe delle automobili che non sono presenti in questa banca dati saranno, quindi, automaticamente di proprietà di automobilisti sprovvisti di copertura assicurativa. E, per loro, scatteranno salatissime multe. ...

Multe per omessa revisione periodica del veicolo o circolazione senza copertura assicurativa RC auto - Serve la contestazione immediata
Come noto, chiunque circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione periodica è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 168 a euro 674. All'accertamento della violazione di cui al periodo precedente consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni. Anche chi circola senza la copertura dell'assicurazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma compresa da euro 841 a euro 3.287. Dalla lettura del combinato delle disposizioni normative vigenti, l'eventuale infrazione di omessa revisione periodica del veicolo o di circolazione senza copertura assicurativa per ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ancora non operativi i vigili elettronici per il controllo della rca. Clicca qui.

Stai leggendo Ancora non operativi i vigili elettronici per il controllo della RCA Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 13 Settembre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 13 Luglio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)