Guida in stato di ebbrezza » Per rendere valido alcoltest è sufficiente l'invito a farsi assistere da un legale: non va aspettato l'avvocato per eseguire l'accertamento

In tema di guida in stato di ebbrezza, per rendere valido l'alcoltest, è sufficiente l'invito, da parte della polizia giudiziaria, a farsi assistere da un legale: per eseguire l'accertamento, infatti, gli agenti non devono attendere l'arrivo, sul posto, dell'avvocato del trasgressore.

La polizia giudiziaria ha l'obbligo di avvisare l'automobilista di poter essere assistito da un legale nel caso di alcoltest, ma trattandosi di un accertamento non differibile può procedere anche quando l'interessato ha chiamato un avvocato che si trova a pochi chilometri di distanza.

E' quanto emerge dalla sentenza 50053/2014 della Corte di Cassazione.

Da ciò che si evince dalla pronuncia in esame, per quanto concerne la guida in stato d'ebbrezza, la polizia può fare l'alcoltest anche se l'avvocato dell'automobilista non è ancora arrivato: l'accertamento va eseguito in modo tempestivo per assicurare la bontà del controllo.

Ne avevamo parlato in alcuni precedenti articoli: secondo giurisprudenza consolidata, in caso di alcoltest per una persona in sospetta guida in stato di ebbrezza, se la polizia dimentica di avvertire l'automobilista della facoltà di farsi assistere, nell'immediatezza, da un legale di fiducia, la prova dell'etilometro è nulla.

Ebbene, in questo, senso, con il verdetto in epigrafe, gli Ermellini hanno voluto fornire importanti chiarimenti.

A parere dei Supremi Giudici, infatti, quando gli agenti fermano qualcuno, sospettato di essere ubriaco al volante, possono procedere immediatamente ad eseguire l'accertamento, tramite alcoltest, senza dover per forza attendere che, nel frattempo, giunga sul posto il legale dell'automobilista, prontamente avvisato, il quale intenda partecipare alla prova.

La polizia, quindi, ha solo l'obbligo di avvisare il conducente che può farsi assistere da un avvocato: per validare l'etilometro, però, non è necessario aspettare che il difensore arrivi.

Ciò perché, conclude piazza Cavour, l'accertamento strumentale fatto con l'etilometro per controllare la presenza di alcol nel sangue costituisce un atto di polizia giudiziaria urgente e indifferibile cui il difensore può sì assistere, ma senza diritto ad essere previamente avvisato.

Come detto, dunque, per rendere valido l'alcoltest, gli agenti della polizia giudiziaria devono soltanto avvertire la persona sottoposta alle indagini della facoltà di farsi assistere dal difensore di fiducia.

2 dicembre 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Guida in stato di ebbrezza: alcoltest nullo senza la presenza del proprio avvocato? » Sulla diatriba decidono le Sezioni Unite della Cassazione
Sospetta guida in stato di ebbrezza: nullità del test dell'etilometro senza la presenza del proprio legale? Sulla questione la decisione finale è rimandata alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione. Ne avevamo parlato in un precedente articolo: se in caso di alcoltest per una persona in sospetta guida in stato ...
Guida in stato di ebbrezza » L'alcol test non è valido se la polizia omette di avvisare che si può effettuare in presenza di un legale di fiducia
Guida in stato d'ebbrezza: in caso di alcol test, la Polizia deve informare l'automobilista che ha il diritto preciso di effettuare l'alcol test solo in presenza di un proprio avvocato. Se la polizia sottopone all'alcol test l'automobilista, senza avvisarlo che durante la prova può essere assistito da un avvocato, l'omesso ...
Guida in stato di ebbrezza » Se temperatura è inferiore a zero gradi l'alcoltest non è affidabile
In caso di temperatura inferiore a zero gradi l'alcoltest non viene ritenuto affidabile: non sussiste, dunque, il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica. Scatta l'assoluzione nel processo penale, contro l'imputato colto in flagrante mentre era alla guida in stato di ebbrezza, se la prova con l'alcoltest è stata ...
Guida in stato di ebbrezza » Il trasgressore non può rifiutarsi di seguire gli agenti in commissariato se lo stesso si trova nelle vicinanze
Conducente fermato per sospetta guida in stato di ebbrezza viene invitato al Comando per il controllo con l'etilometro? Non può rifiutarsi di seguire gli agenti se la stazione si trova nelle vicinanze. Il conducente che si oppone alla richiesta dei Carabinieri di recarsi con loro al Comando per sottoporsi all'etilometro ...
Gratuito patrocinio – domande e risposte su come farsi assistere da un legale a spese dello stato
Il diritto di difesa è considerato dal nostro ordinamento giuridico un diritto universalmente riconosciuto, indipendentemente dalla nazionalità dell'interessato o dal reddito conseguito. Per rendere effettivo questo principio, la legge italiana ha istituito il patrocinio a spese dello Stato che consente alle persone prive di risorse finanziarie sufficienti per pagarsi un ...

Spunti di discussione dal forum

Rifiuto di sottoporsi ad alcol test senza avvocato – Non è più reato
Sono stato informato dal mio legale di fiducia, dato che ho avuto problemi simili in passato, che il rifiuto di sottoporsi ad alcol test, è stato, in alcuni casi, depenalizzato. Più precisamente, non si configurerebbe più il reato nel momento in cui la polizia stradale dimenticasse di avvisare della possibilità…
Guida in stato di ebbrezza – Anche se assumo farmaci?
Sabato scorso, mentre mi apprestavo a ritornare presso la mia abitazione, sono stato fermato ad un posto di blocco da una pattuglia della polizia stradale. Dopo la burocrazia di rito (documenti ecc), sono stato invitato ad effettuare un controllo con l'etilometro. Il risultato è stato di 0,55, poco sopra il…
Fine sospensione patente per guida in stato di ebbrezza – E adesso?
Esattamente il 30 Maggio di quest'anno, sono stato fermato da una pattuglia della polizia stradale fuori da una discoteca, dopo una serata passata con gli amici: mi è stato fatto l'alcol test e sono risultato positivo. Mi è stato riscontrato un valore di 0,9 g/l nel sangue. Così, mi è…
Decreto penale di confisca del veicolo per guida in stato di ebbrezza – Termini di prescrizione
Il prefetto ha emesso il 14/1/2011, irrevocabile il 25/1/2012, sentenza di condanna nei miei confronti. Mi arriva in data 4/4/2016 la notifica di esecuzione confisca della mia auto per guida in stato di ebbrezza. Non c'é un limite di tempo? Non va in prescrizione il reato? Dal 14/1/2011 sono passati…
Multato alla guida di auto con fermo amministrativo – Obbligato in solido
Dieci giorni fa guidavo la macchina di un amico (lui era seduto sul posto del passeggero): mi ferma la polizia, la quale dopo i suoi accertamenti mi comunica che sul veicolo pesavano 2 fermi amministrativi. Pertanto la polizia infligge una sanzione di 780 € con me come trasgressore ed il…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su guida in stato di ebbrezza » per rendere valido alcoltest è sufficiente l'invito a farsi assistere da un legale: non va aspettato l'avvocato per eseguire l'accertamento. Clicca qui.

Stai leggendo Guida in stato di ebbrezza » Per rendere valido alcoltest è sufficiente l'invito a farsi assistere da un legale: non va aspettato l'avvocato per eseguire l'accertamento Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 2 dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Forum

Domande