Al via istanze di indennizzo per i risparmiatori truffati dalle banche

La legge 145/2018 ha istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) il Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR), chiamato ad indennizzare i risparmiatori che hanno subìto un pregiudizio ingiusto da parte di banche e controllate con sede legale in Italia, poste in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16 novembre 2015 e prima del 1° gennaio 2018.

La domanda di indennizzo potrà essere presentata, esclusivamente in via telematica e corredata da idonea documentazione, a decorrere dal 22 agosto 2019, per i 180 giorni previsti dalla normativa. sarà necessario registrarsi al portale CONSAP.

La domanda dovrà essere compilata ed inviata unitamente agli allegati previsti, dopo essersi registrati a questo portale. Attraverso lo stesso canale informativo, sarà possibile verificare successivamente lo stato dell’istruttoria della domanda.

Sono indennizzabili le azioni ed obbligazioni subordinate emesse dalle seguenti banche poste in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16 novembre 2015 e prima del 1° gennaio 2018: Banca Etruria, Banca delle Marche, Cassa di risparmio della Provincia di Chieti, Cassa di risparmio di Ferrara, Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca e le loro controllate.

Per le azioni, l’indennizzo è determinato nella misura del 30 per cento del costo di acquisto delle azioni, ivi inclusi gli oneri fiscali, entro il limite massimo complessivo di 100.000 euro per ciascun avente diritto.

Per le obbligazioni subordinate, l’indennizzo è determinato nella misura del 95 per cento del costo di acquisto delle stesse, ivi inclusi gli oneri fiscali, entro il limite massimo complessivo di 100 mila euro per ciascun avente diritto.

Hanno diritto all’indennizzo i risparmiatori in possesso dei titoli sopra indicati, i successori per causa morte del risparmiatore e i familiari (entro il secondo grado) che hanno acquisito la titolarità dei titoli indennizzabili.

22 Agosto 2019 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Due pesi e due misure » Per i cattivi pagatori di Banca Etruria vietato l'accesso alla Centrale Rischi Bankitalia
Come purtroppo hanno avuto modo di sperimentare tanti piccoli, comuni, cattivi pagatori, che si sono visti negare l'accesso al credito perché il proprio nominativo era stato oggetto di precedente segnalazione, la Centrale dei Rischi (CR) è un organismo costituito presso la Banca d'Italia che ha come scopo, fra gli altri, quello di censire le posizioni debitorie pari o superiori a 30 mila euro. Ora, per tutelare i piccoli risparmiatori, azionisti danneggiati dalle conseguenze del crac che ha recentemente coinvolto Banca Etruria (ed altri istituti di credito minori), il Codacons presentava istanza di accesso agli atti alla Banca d'Italia, onde risalire ...

Truffati a causa del crack delle banche - Arriva il decreto ufficiale che stabilisce le modalità dei rimborsi ai risparmiatori
Mi è stato riferito da amici che sarebbe stato pubblicato ufficialmente il decreto per aiutare gli investitori truffati a causa del crack delle banche: io, purtroppo, sono uno di quelli e vorrei saperne di più. Cosa è previsto per noi? Come si fa a ricevere un indennizzo? ...

Risparmiatori truffati a causa del crack delle banche venete? - Arriva il decreto ministeriale: come effettuare la domanda per i rimborsi
Sono in attesa di sapere come muovermi per ottenere un rimborso economico in merito al crack delle banche venete, in cui sono stato coinvolto in prima persona, perdendo veramente molto denaro. Si è mosso qualcosa? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su al via istanze di indennizzo per i risparmiatori truffati dalle banche. Clicca qui.

Stai leggendo Al via istanze di indennizzo per i risparmiatori truffati dalle banche Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 22 Agosto 2019 Ultima modifica effettuata il giorno 22 Agosto 2019 Classificato nella categoria tutela consumatori - conto corrente servizi bancari prodotti finanziari prestiti leasing mutui carte di credito e revolving Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)