aiuto possibile denuncia per truffa

Io e mio marito ci siamo sposati qualche anno fa e abbiamo cominciato con i finanziamenti per ristrutturare casa per euro 20000, casa che comunque non è nostra... è in comodato d'uso poichè mio marito è portiere con alloggio. abbiamo fatto finanziamenti per acquisto mobili per altri 10mila euro. avevamo in pratica 170 più 390 euro al mese di uscite.

Fino a quando ho lavorato anche io tutto ok.poi io ho perso il lavoro e 600 euro erano un po pesanti tenendo conto anche delle spese in una famiglia: luce gas macchina ecc.non potevamo sopportare la situazione e ci siamo rivolti a varie finanziarie: agos barklaicard e findomestic per tamponare quando non si riusciva con lo stipendio.

Ecco che ci siamo trovati sempre peggio perchè mio marito ha cominciato delle cure per trombosi ricorrenti dopo un intervento chirurgico e soldi spesi per dottori e visite varie. abbiamo cominciato a non pagare una rata due tre ecc...

Fino a non riuscire più .abbiamo tentato il consolidamento debiti con il finanziamento con banca247 di 30 mila euro e rata di 400 euro al mese ma non lavorando io come moglie a volte si riusciva ma molte volte no... fino a quando ti accorgi che davvero non ce la fai ...è come il cane che si morde la coda è come arrampicarsi sugli specchi e tu non ne esci più... ti senti di impazzire... loro hanno tutte le ragioni ma devono anche darci la possibilità di rimediare... con findomestic e consel abbiamo firmato le cambiali ora non possiamo fare di più...

Se avranno pazienza forse ce la faremo...ma farsi forti di una denuncia per truffa nel nostro caso mi sembra eccessivo!

La quarta pessima cosa la aggiungo io: avete firmato delle cambiali, che sono dei titoli immediatamente esecutivi in mano al creditore (stante la situazione, è come aver fornito al proprio boia la rivoltella carica...).

Per rincuorarVi posso solo dirVi che le denuncie per truffa, in casi come il Vostro, sono statisticamente rare. Molto probabili invece le azioni esecutive, che saranno tese soprattutto al pignoramento dello stipendio.

Alla fine forse quest'ultima prospettiva potrebbe essere più una soluzione che una punizione: lasciarsi pignorare lo stipendio e lasciare che i crediti non soddisfatti invecchino, cercando successivamente una transazione).

18 aprile 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Debiti e recupero crediti – cose che succedono quando non si seguono le procedure consigliate
Innanzitutto deve accertarsi che il soggetto a cui effettua i pagamenti sia legittimato alla riscossione del debito. Occorre dunque che le venga trasmessa copia conforme della documentazione attestante la cessione dei diritti dal creditore originario al soggetto giuridico con cui sta perfezionando il concordato. ...
Protesto cambiale con dicitura tratta non accettata
Qualora sull'atto di protesto figuri la dicitura “tratta non accettata” o “tratta non” siamo in presenza di una cambiale tratta, cioè di una cambiale contenente l'ordine di provvedere al pagamento a favore del creditore, rivolto ad un terzo che ha rifiutato di procedere al pagamento richiesto. Il protesto di una ...
Recupero crediti e procedure giudiziali – domande e risposte
Per il recupero crediti la legge appronta diverse procedure. 1) Nel caso in cui il credito sia incorporato in un titolo di credito (cambiale, assegno bancario o altri documenti ai quali la legge attribuisce la medesima efficacia), alla scadenza, questi divengono automaticamente esecutivi, ed è possibile procedere subito ad un'azione ...
Cambializzazione dei debiti – accettarla significa preparare il cappio al boia
All'accordo transattivo si aggiunge, non di rado, un piano di rientro del debito basato su una rimodulazione degli importi e delle scadenze convenute nel contratto originario. Si tratta, in pratica, di un piano di rateazione tipico di una operazione di consolidamento dell'esposizione debitoria: rate di importo più contenuto a fronte ...
Protesto cambiali – esercitare il diritto a non essere inseriti nel RIP
Per evitare gli effetti negativi della pubblicità di eventuali protesti di cambiali levati nell'arco di tempo compreso tra il giorno 27 ed il giorno 26 del mese successivo, è possibile presentare domanda di cancellazione dal tabulato entro il giorno 10 del mese successivo:  ciò consente di acquisire il diritto ad ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su aiuto possibile denuncia per truffa. Clicca qui.

Stai leggendo aiuto possibile denuncia per truffa Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 18 aprile 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 7 febbraio 2018 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca