Agevolazioni prima casa » Usucapione: beneficio possibile con integrazione dell'atto giudiziario

Agevolazioni fiscali prima casa: per le acquisizioni immobiliari tramite usucapione il beneficio è possibile con l'integrazione dell'atto giudiziario.

Le dichiarazioni necessarie per fruire delle agevolazioni prima casa, nell'ipotesi di acquisto di un immobile per usucapione, in caso di mancata indicazione nella sentenza e negli atti del procedimento, possono essere fornite con una dichiarazione integrativa dell'atto giudiziario.

Lo ha chiarito l'Agenzia delle entrate nella risoluzione 90/2014.

Come sappiamo, l'ottenimento dell'agevolazione per la prima casa è subordinato al fatto che il contribuente rilasci, nell'atto di acquisto, una serie di dichiarazioni, come ad esempio la volontà di effettuare il trasferimento di residenza entro 18 mesi nel comune ove è ubicato l'immobile oggetto di acquisto, la prova di non possedere altra abitazione nello stesso comune e la certezza di non essere proprietario di altri immobili sull'intero territorio nazionale acquistati con l'agevolazione prima casa.

Per quanto riguarda, poi, gli acquisti mediante atto giudiziario, ovvero acquisizioni in tribunale, come nel caso dell'usucapione, si pone la questione del momento in cui è possibile effettuare tali dichiarazioni.

Così, l'agenzia delle Entrate, con la suddetta risoluzione, emanata in risposta ad un'istanza di interpello, ha disposto che, nel caso di acquisto di un immobile per usucapione, l'agevolazione prima casa può essere conseguita anche se le dichiarazioni che la legge richiede al contribuente, come presupposto applicativo del beneficio fiscale, siano rese al di fuori degli atti del procedimento giudiziario.

Ciò, purché le stesse siano contenute in una dichiarazione autenticata nelle firme, da autorità anche diversa da quella che aveva redatto il provvedimento giudiziario, da allegare al provvedimento stesso nelle more della sua registrazione.

Nel documento emanato dall'Agenzia, inoltre, viene ampiamente chiarito che non è necessario effettuare le dichiarazioni in questione nel corso del giudizio, ma che è possibile rilasciarle anche a posteriori, purché prima della registrazione dell'atto giudiziario.

20 ottobre 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Benefici prima casa quando l'immobile è in costruzione all'atto dell'acquisto
L'agevolazione per l'acquisto della prima casa è subordinata all'acquisto di un'unità immobiliare da destinare a propria abitazione, e postula che l'acquirente abbia la residenza anagrafica (o presti attività lavorativa) nel comune in cui è ubicato l'immobile oppure che si impegni, all'atto d'acquisto, a stabilirla in detto comune entro il termine ...
Agevolazioni prima casa » Si se residenza è trasferita oltre limite causa forza maggiore
Si alle agevolazioni fiscali prima casa se la residenza non viene trasferita entro diciotto mesi per causa di forza maggiore » Sentenza Cassazione Il contribuente ha diritto a usufruire delle agevolazioni fiscali per la prima casa qualora il trasferimento della residenza entro i diciotto mesi previsti dalle norme non sia ...
Agevolazioni prima casa - Possibile fruire dell'imposta di registro ridotta al 2 per cento anche per l'acquisto di una seconda casa a condizione che entro un anno si alieni la prima
Com'è noto, ai fini dell'applicazione dell'aliquota del 2 per cento dell'imposta di registro agli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di case di abitazione non di lusso e agli atti traslativi o consuntivi della nuda proprietà , dell'usufrutto, dell'uso e dell'ambientazione relativi alle stesse, devono ricorrere le seguenti condizioni: che ...
Agevolazioni prima casa - Il beneficio resta se il mancato trasferimento di residenza nel comune dove è ubicato l'immobile acquistato è imputabile a causa di forza maggiore
Va innanzitutto ricordato che, in tema di agevolazioni fiscali prima casa, la legge fa riferimento non al trasferimento della residenza nell'immobile acquistato con il beneficio fiscale, ma al trasferimento della residenza nel comune ove tale immobile è ubicato, cosicché, pur quando l'immobile acquistato con il beneficio fiscale non possa venire ...
Agevolazioni prima casa » coniuge in regime di comunione - titolari di nuda proprietà ed altro
Coniuge in regime di comunione legale Nel caso in cui due coniugi, in regime di comunione legale, acquistino un appartamento da adibire ad abitazione principale, ma solo uno dei due possiede i requisiti soggettivi per fruire dell'agevolazione prima casa - in quanto, per esempio, l'altro ha già fruito dell'agevolazione in ...

Spunti di discussione dal forum

Agevolazioni prima casa – Ho riacquistato casa entro un anno dalla vendita
Avevo acquistato un appartamento con le agevolazioni prima casa. Ho poi venduto l'abitazione ed entro un anno ne ho acquistata un'altra. Vi chiedo di sapere se nelle condizioni descritte si ha la decadenza dal beneficio delle agevolazioni. E, inoltre, qualora potessi ancora fruire delle agevolazioni previste per la prima casa,…
Agevolazioni prima casa e coniugi in comunione dei beni
Nel caso in cui due coniugi, in regime di comunione legale, acquistino un appartamento da adibire ad abitazione principale, ma solo uno dei due possegga i requisiti soggettivi per fruire dell’agevolazione prima casa (l’altro ha già fruito dell’agevolazione in relazione a un immobile acquistato prima del matrimonio), si perde l'agevolazione…
Agevolazioni fiscali acquisto prima casa – ne ho diritto ma l’Agenzia delle entrate oppone cavilli
Io e la mia compagna nel 2012 abbiamo acquistato un'abitazione con le agevolazioni fiscali prima casa: adesso l'Agenzia delle Entrate mi chiede il pagamento del 50% in più di imposte più le sanzioni del 30% e gli interessi sull'acquisto e sul mutuo (entro il 6 maggio 2015); ciò in quanto…
Agevolazioni fiscali per acquisto nuova prima casa – Posso usufruirne anche se già dispongo di un immobile adibito a studio medico?
Dopo un'accurata e lunga ricerca, ho optato per l'acquisto di un nuovo appartamento, tramite mutuo, nel centro di Monza. Il problema è che la mia famiglia possiede da anni un'immobile adibito a studio dentistico sempre a Monza, e lo stesso è intestato a me, dopo la morte di mio padre.…
Nuda proprietà ed agevolazioni prima casa
Siamo due coniugi proprietari di nuda proprietà su altra abitazione situata nello stesso Comune in cui si trova l’immobile che vorremmo acquistare. Vorremmo sapere se nel nostro caso è escluso il beneficio delle agevolazioni prima casa.

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su agevolazioni prima casa » usucapione: beneficio possibile con integrazione dell'atto giudiziario. Clicca qui.

Stai leggendo Agevolazioni prima casa » Usucapione: beneficio possibile con integrazione dell'atto giudiziario Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 20 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria agevolazioni fiscali prima casa o per acquisto immobili destinati a locazione Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?