Agevolazioni fiscali casa » Acquisto altra abitazione e comunione beni

Indice dei contenuti dell'articolo


Agevolazioni fiscali prima casa » Posso ottenerle su seconda abitazione?

Sono Peppino, vivo ad Ancona e mi servirebbero dei chiarimenti: io e mia moglie abbiamo acquistato, in comunione dei beni, la prima casa e l'atto di proprietà è intestato al sottoscritto.

Vorremmo acquistare una seconda casa: è possibile far stipulare l'atto di proprietà a mia moglie e ottenere ugualmente le agevolazioni fiscali per la prima casa?

I coniugi in regime di comunione dei beni possono godere delle agevolazioni fiscali per la prima casa per una sola abitazione

La risposta è negativa: i coniugi in regime di comunione dei beni possono godere delle agevolazioni fiscali per la prima casa per una sola abitazione.

La possibilità che i coniugi abbiano due prima casa è legata a solo due situazioni: proprietà precedente al matrimonio e regime patrimoniale di separazione dei beni. Considerato che l'abitazione è stata acquistata dopo il matrimonio, l'unica possibilità, tenuto anche conto, che l'immobile è intestato ad uno solo dei coniugi, è il passaggio al regime patrimoniale di separazione dei beni.

In questo caso, ricorrendo i requisiti di legge (nessuna altra proprietà nel comune in cui è situato l'immobile, n on avere già goduto dell'agevolazione su tutto il territorio nazionale, residenza nel comune in cui è sito l'immobile) sarà possibile per l'altro coniuge godere delle agevolazioni fiscali per la prima casa.

Da ricordare che che nel caso la nuova abitazione fosse tenuta a disposizione o locata ciò dovrà essere riportato nella dichiarazione Irpef, avendo presente che non si potrà godere della totale esenzione come nel caso in cui la casa fosse abitato dal proprietario.

22 Maggio 2013 · Giuseppe Pennuto