Agevolazioni fiscali prima casa: non conta box auto per casa di lusso

Agevolazioni fiscali prima casa: per stabilire se un immobile è di lusso o meno, non va conteggiata la superficie del box auto.

La superficie del garage non va considerata per calcolare la metratura della casa di lusso.

Questo, in estrema sintesi, l’orientamento espresso dalla Commissione Tributaria Regionale (Ctr) della Lombardia con sentenza 4649/14/2014.

Secondo quanto disposto dalla suddetta pronuncia, ai fini dell’individuazione degli immobili di lusso, per quanto riguarda le agevolazioni fiscali per la prima casa, la superficie del garage non va calcolata.

Come noto, secondo il nostro ordinamento giuridico, sussistono una serie di elementi in presenza dei quali un immobile va considerato di lusso.

Tra questi, di certo, il più importante è quello della superficie utile complessiva del bene: se superiore a 240 metri quadri, scatta la qualifica di “lusso”. Pertanto, in caso di agevolazioni fiscali, bisognerà valutare attentamente tale dato numerico.

Ebbene, a parere dei Giudici Tributari, nel conteggio dei 240 metri quadri non bisogna tenere conto del garage auto.

Il verdetto, segue il filone giurisprudenziale già condiviso dalla Cassazione con sentenza 23507/14.

A parere dei giudici del Palazzaccio, infatti, non andavano conteggiati, ai fini del calcolo della superficie dell’abitazione, le cantine e le soffitte, nonché la superficie esterna in quanto pertinenza del condominio.

La decisione della CTR Lombarda è molto significativa, poichè, da quest’anno, la disciplina delle agevolazioni fiscALi ha subito alcune modifiche per via del decreto semplificazioni, che ha esteso la nozione catastale di immobile di lusso ai fini Iva.

In particolare, si è previsto che il bonus prima casa non può essere riconosciuto quando l’immobile da acquistare è iscritto nelle categorie catastali A/1 (case signorili), A/8 (ville) e A/9.

10 Dicembre 2014 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Agevolazioni fiscali prima casa » Per la qualificazione delle abitazioni di lusso cantina soffitta e superficie esterna del condominio non vanno conteggiati
In materia di agevolazioni, per il bonus prima casa, non vanno considerate la cantina, la soffitta e la superficie esterna del condominio per decidere se un'abitazione va considerata di lusso o meno. Non si può qualificare di lusso l'abitazione, se ai fini del calcolo della superficie utile complessiva si è tenuto conto di cantine e soffitte, nonché della superficie esterna di pertinenza del condominio. Questo, in breve, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 23507/14. Da ciò che si evince dalla suddetta pronuncia, nel calcolo della superficie di un immobile, ai fini delle agevolazioni fiscali per la prima casa, ...

Agevolazioni fiscali prima casa - cantine sottotetti e superfici esterne non computabili per metratura case di lusso
Per fruire delle agevolazioni prima casa, non sono computabili ai fini del calcolo della superficie le cantine ed i sottotetti, nonchè la superficie esterna in quanto pertinenza del condominio. Pertanto, devono considerarsi di lusso e come tali escluse dalle agevolazioni prima casa, le unità abitative composte di uno o più vani costituenti unico alloggio padronale avente superficie utile complessiva superiore a mq. 200 (esclusi i balconi, le terrazze, le cantine, le soffitte, le scale e posto macchine) ed aventi come pertinenza un'area scoperta della superficie di oltre sei volte l'area coperta. Nonché, le singole unità immobiliari aventi superficie utile complessiva ...

Agevolazioni fiscali prima casa - Immobile di lusso se realizzato in aree destinate dagli strumenti urbanistici a ville o parco privato
Per stabilire se un'abitazione sia di lusso e, quindi, sia esclusa dai benefici per l'acquisto della prima casa, occorre far riferimento alle norme vigenti, secondo le quali è sufficiente ad attribuire la qualifica di lusso alle abitazioni la circostanza che siano state realizzate in aree destinate dagli strumenti urbanistici a ville o parco privato. Pertanto, l'immobile sito in zona qualificata dallo strumento urbanistico comunale come destinata a "ville con giardino" deve essere ritenuto abitazione di lusso, indipendentemente da una valutazione delle sue caratteristiche intrinseche costruttive, rilevando non già le caratteristiche di lusso intrinseche all'edificio qualificato come "villa", bensì la collocazione ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su agevolazioni fiscali prima casa: non conta box auto per casa di lusso. Clicca qui.

Stai leggendo Agevolazioni fiscali prima casa: non conta box auto per casa di lusso Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 10 Dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 Classificato nella categoria agevolazioni fiscali prima casa o per acquisto immobili destinati a locazione Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)