Indice del post agevolazione prima casa e passaggio proprietà in accordo separazione

Sulla decadenza delle agevolazioni prima casa in seguito al trasferimento infraquinquennale della proprietà dell'immobile previsto nell'accordo si separazione o divorzio, si rinvengono due orientamenti di legittimità. Il primo orientamento afferma che il trasferimento di un immobile in favore del coniuge per effetto degli accordi intervenuti in sede di separazione consensuale è comunque riconducibile alla volontà del cedente, e non al provvedimento giudiziale di omologazione. Sicché, qualora, intervenga nei cinque anni successivi all'acquisto, senza che il cedente stesso abbia comprato, entro l’anno ulteriore, altro appartamento da adibire a propria abitazione principale, le agevolazioni fiscali prima casa di cui egli abbia [ ... leggi tutto » ]

Il secondo orientamento ritiene, invece, che l'attribuzione al coniuge della proprietà della casa coniugale in adempimento di una condizione inserita nell'atto di separazione consensuale non costituisce una forma di alienazione dell'immobile rilevante ai fini della decadenza dai benefici cosiddetta prima casa, bensì una modalità di utilizzazione dello stesso per la migliore sistemazione dei rapporti fra i coniugi in vista della cessazione della loro convivenza. Secondo tale orientamento di legittimità, il contribuente che, in sede di separazione, trasferisca al coniuge la casa coniugale prima del decorso del quinquennio dall'acquisto per il quale aveva usufruito delle agevolazioni fiscali prima casa, non [ ... leggi tutto » ]

I giudici della sezione tributaria della Corte di cassazione, con la sentenza 5356/16, hanno inteso conferire continuità all'orientamento prevalente della giurisprudenza di legittimità favorevole al contribuente. Non c'è alcuna decadenza delle agevolazioni fiscali prima casa se il trasferimento della proprietà a favore dell'altro coniuge avviene con accordo di separazione, seppur intervenuto prima di cinque anni dall'acquisto dell'immobile: secondo i giudici di Piazza Cavour, la normativa vigente stabilisce che comporta la decadenza dai benefici per la prima casa la fattispecie infraquinquennale di trasferimento per atto a titolo oneroso o gratuito degli immobili acquistati. Tuttavia, il trasferimento della proprietà in attuazione [ ... leggi tutto » ]

19 marzo 2016 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Agevolazioni prima casa » Separazione consensuale e attribuzione della proprietà al coniuge dopo il quinquennio: il beneficio resta
Il coniuge cui viene attribuita la proprietà della casa coniugale, in sede di separazione personale, non perde il diritto alle agevolazioni prima casa anche se è già proprietario di un'altro immobile. L'attribuzione al coniuge della proprietà della casa coniugale, infatti, in adempimento di una condizione inserita nell'atto di separazione consensuale ...
Agevolazioni prima casa - Il mancato trasferimento della residenza entro 18 mesi in seguito a separazione consensuale non è causa di forza maggiore
I benefici fiscali per l'acquisto della prima casa spettano alla sola condizione che, entro il termine di decadenza di diciotto mesi dall'atto, il contribuente stabilisca, entro il Comune dov'è situato l'immobile, la propria residenza. Se il contribuente non vi trasferisce la residenza nel termine appena indicato, non può essere riconosciuta ...
Separazione e divorzio - Esenzione dalle imposte di registro ipotecaria e catastale per tutti gli atti di trasferimento della proprietà immobiliare fra coniugi o a favore dei figli
Com'è noto, la normativa vigente (articolo 19 della legge 74/1987) stabilisce che tutti gli atti, i documenti ed i provvedimenti relativi al procedimento di scioglimento del matrimonio o di cessazione degli effetti civili del matrimonio nonchè ai procedimenti anche esecutivi e cautelari diretti ad ottenere la corresponsione o la revisione ...
Separazione e bonus fiscale prima casa » In caso di attribuzione all'ex coniuge dell'abitazione non si perde il beneficio
Nell'ambito di una separazione consensuale tra due coniugi, colui il quale cui ceda la proprietà della casa coniugale, comprata da meno di cinque anni con l'agevolazione prima casa, all'ex consorte, non perde il diritto alle agevolazioni fiscali ottenute precedentemente. Per comprendere bene quello che affermeremo in seguito, c'è da fare ...
Casa assegnata al coniuge separato prima dei cinque anni con accordo consensuale - si decade dalle agevolazioni fiscali
Le convenzioni concluse dai coniugi in sede di separazione personale, contenenti attribuzioni patrimoniali da parte dell'uno nei confronti dell'altro relative a beni mobili o immobili, non sono né legate alla presenza di un corrispettivo, né costituiscono propriamente donazioni, ma rispondono, di norma, al peculiare spirito di sistemazione dei rapporti in ...

Spunti di discussione dal forum

Benefici prima casa dopo separazione consensuale
Io e mia moglie stiamo attendendo il decreto di omologazione della separazione consensuale: abbiamo in comproprietà un appartamento comprato 3 anni fa con le agevolazioni fiscali prima casa e il mutuo è cointestato. Abbiamo deciso di continuare a pagare le rate del mutuo al 50%. Ho deciso di andare ad…
Agevolazioni prima casa e coniugi in comunione dei beni
Nel caso in cui due coniugi, in regime di comunione legale, acquistino un appartamento da adibire ad abitazione principale, ma solo uno dei due possegga i requisiti soggettivi per fruire dell’agevolazione prima casa (l’altro ha già fruito dell’agevolazione in relazione a un immobile acquistato prima del matrimonio), si perde l'agevolazione…
Sono già possessore di una quota di altro appartamento – Posso acquistare un secondo immobile con le agevolazioni prima casa?
Io sono possessore al 50% di un immobile acquistato nel febbraio 2012 con agevolazioni prima casa. La mia ex compagna è proprietaria del restante 50%. Con omologa del Maggio 2016 la ex casa familiare è stata assegnata a lei e a mia figlia. Posso io acquistare un secondo immobile beneficiando…
Agevolazioni fiscali per acquisto nuova prima casa – Posso usufruirne anche se già dispongo di un immobile adibito a studio medico?
Dopo un'accurata e lunga ricerca, ho optato per l'acquisto di un nuovo appartamento, tramite mutuo, nel centro di Monza. Il problema è che la mia famiglia possiede da anni un'immobile adibito a studio dentistico sempre a Monza, e lo stesso è intestato a me, dopo la morte di mio padre.…
Nuda proprietà ed agevolazioni prima casa
Siamo due coniugi proprietari di nuda proprietà su altra abitazione situata nello stesso Comune in cui si trova l’immobile che vorremmo acquistare. Vorremmo sapere se nel nostro caso è escluso il beneficio delle agevolazioni prima casa.

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post agevolazione prima casa e passaggio proprietà in accordo separazione. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Agevolazione prima casa e passaggio proprietà in accordo separazione Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 19 marzo 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria agevolazioni fiscali prima casa o per acquisto immobili destinati a locazione Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca