Dichiarati illegittimi i dirigenti dell'Agenzia delle Entrate dalla Corte Costituzionale » E adesso che succede?


Indice dei contenuti dell'articolo


I dirigenti dell’Agenzia delle Entrate che hanno rivestito il ruolo di dirigenti di fiducia presso l’Amministrazione finanziaria, non perché avessero vinto il concorso ma solo per coprire dei posti vacanti per un certo periodo di tempo, sono tutti illegittimi.

Questa la sentenza bomba con cui ha esordito la Corte Costituzionale lo scorso 17 Marzo 2015.

Ma cosa vuol dire tutto ciò? A quali conseguenze porta questa pronuncia e sopratutto, da dove parte questa spinosa vicenda?

Riassumendo tutta la diatriba, chiarendo i presupposti e i risvolti di questo triste episodio all’italiana, la redazione ha voluto fornirvi questo articolo esplicativo.

2 Aprile 2015 · Patrizio Oliva

Indice dei contenuti dell'articolo




Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Cosa sto leggendo

Stai leggendo Dichiarati illegittimi i dirigenti dell'Agenzia delle Entrate dalla Corte Costituzionale » E adesso che succede? Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 2 Aprile 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 16 Dicembre 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • grifone 2 Aprile 2015 at 21:16

    Il lavoro va un po’ meglio e mi piacerebbe sistemare le incombenze con il fisco, impugnando le cartelle di Equitalia ho notato che molte notifiche risalgono addirittura al 96, fermo restando che ho deciso di ratealizzare comunque tutte quelle dell’INPS per non perdere i contributi, vorrei capire se le cartelle tipo le multe molto vecchie notificate ad esempio nel 2002 dovevano essere rinnovate tramite comunicazione scritta anche nel 2007 e 2012. Grazie

    • Simone di Saintjust 2 Aprile 2015 at 22:22

      Per evitare la decadenza i verbali di multa notificati nel 2002, cui non era seguito il pagamento, dovevano dar luogo ad iscrizione a ruolo e all’emissione di una cartella di pagamento che andava notificata entro il 2007.