Le conseguenze per il conduttore in caso di affitto non registrato

Vi spieghiamo quali sono i principali effetti di un affitto in nero per l'affittuario (ossia l'inquilino o, più propriamente, il conduttore).

Sostanzialmente:

  • l'affittuario è responsabile in solido, verso il fisco, insieme al padrone di casa, per l'imposta di registro non pagata; in caso di omessa registrazione del contratto, si applica la sanzione ordinariamente prevista dal 120 al 240% dell'imposta dovuta;
  • nel caso in cui l'affitto sia stato registrato, ma il padrone di casa esiga, a titolo di canone, degli importi superiori rispetto a quelli indicati nel contratto, l'inquilino che non paghi tali maggiorazioni non può essere sfrattato né può subire la notifica di un decreto ingiuntivo. Se, invece, le paga, entro sei mesi dalla riconsegna dell'immobile può agire contro il padrone di casa per farsi restituire tali somme;
  • l'affittuario non può scaricare dalle tasse le spese sostenute per l'immobile, non avendo prova del contratto di affitto;
  • l'affittuario che paga i canoni di locazione dell'affitto non registrato può sempre chiederli indietro, anche alla scadenza del contratto, atteso che si tratta di contratto nullo.
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca