Indice del post come risolvere controversie dei consumatori grazie alle procedure adr

Il focus sulle procedure Adr, anche alternative dispute resolution: vi spieghiamo come risolvere le controversie dei consumatori senza tribunali e avvocati. Siete in conflitto con un'impresa, un professionista, con una pubblica amministrazione, nel vostro paese o all'estero? Se non riuscite a risolvere il problema con una composizione amichevole, potete naturalmente adire un giudice, ma potete anche considerare l'ipotesi di fare ricorso a un modo alternativo di risoluzione della controversia. Infatti, oltre alla mediazione disciplinata dal D.Lgs 28/2010 e successive modifiche, che è uno strumento utilizzabile indifferentemente sia da consumatori che da aziende e professionisti, vi sono degli altri strumenti [ ... leggi tutto » ]

Vediamo come funziona, in linea piuttosto generale, la nuova procedura ADR per la risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori. Con la nuova risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori l'acronimo ADR (Alternative Dispute Resolution) entra anche nel lessico legislativo italiano, anche se ormai già globalmente adottato per individuare quei procedimenti stragiudiziali di composizione delle liti civili diversi dal processo. La nuova normativa viene introdotta integrando e modificando il codice del consumo (decreto legislativo 206/2005): più precisamente l’articolo 141 viene sostituito e vengono inseriti altri nove articoli (dal 141-bis al 141-decies). Accanto agli organismi di mediazione fanno ingresso nell'ordinamento gli organismi [ ... leggi tutto » ]

Vediamo come cambia il codice del consumo grazie all'attuazione delle procedure Adr per la risoluzione delle controversie dei consumatori Come gà accennato nei precedenti paragrafi, la direttiva europea, 2013/11/UE, sulla risoluzione alternativa delle controversie di consumo e di utenza, nonché il regolamento n. 524/2013 relativo alla risoluzione on-line delle controversie dei consumatori originate dai contratti del commercio elettronico, sono stati adottati il 21 maggio 2013. La direttiva, che va a modificare l'articolo 141 del codice del consumo, doveva essere recepita entro il 9 luglio 2015, mentre il regolamento è progressivamente applicabile dall'8 luglio 2013 al 9 gennaio 2016. L’articolo [ ... leggi tutto » ]

Ma in sostanza, cosa cambia per i consumatori con l'attuazione delle procedure ADR per la risoluzione delle controversie? Cerchiamo di chiarire la questione nel paragrafo successivo. In sostanza, in futuro, se vorrai contestare, al rivenditore di elettrodomestici la lavatrice che non funziona o, alla catena di centri commerciali, il nuovo smartphone che si è rotto dopo pochi giorni, se avrai da ridire nei confronti del professionista per il servizio di qualità scadente che ti è stato erogato, se vorrai ottenere il risarcimento dal mediatore mobiliare per un investimento sbagliato o poco trasparente non dovrai più ricorrere né al tribunale, [ ... leggi tutto » ]

Ma dunque, praticamente, chi sono questi organismi ADR per la risoluzione delle controversie dei consumatori, e che caratteristiche hanno? Facciamo luce sulla questione. I nuovi organismi Adr saranno differenti da quelli di mediazione previsti dalla nostra legge come condizione di procedibilità per le azioni giudiziarie. In questo caso si tratta di organismi iscritti negli appositi elenchi istituiti presso ciascuna autorità competente per le diverse materie. Queste ultime sono: il ministero della Giustizia e quello dello Sviluppo economico per la mediazione in materia di consumo; la Consob per le controversie insorte tra investitori e intermediari per la violazione da parte [ ... leggi tutto » ]

Nei rapporti tra consumatore e professionista, le parti devono tentare la composizione stragiudiziale delle controversie in materia di consumo, adottando la procedura ADR (Alternative Dispute Resolution). Il consumatore, tuttavia, non puo' essere privato in nessun caso del diritto di adire il giudice competente qualunque sia l'esito della procedura di composizione stragiudiziale. L'organismo ADR è un qualsiasi organismo, a prescindere dalla sua denominazione, istituito su base permanente, che offre la risoluzione di una controversia attraverso una procedura ADR ed e' iscritto in un apposito elenco. Introdotto dal decreto legislativo 130/15 l'obbligo della procedura ADR, nella composizione stragiudiziale delle [ ... leggi tutto » ]

Vediamo obblighi e requisiti degli organismi ADR preposti alla composizione stragiudiziale delle controversie in materia di consumo. Gli organismi ADR possono mantenere e introdurre norme procedurali che consentano loro di rifiutare il trattamento di una determinata controversia quando il consumatore non ha tentato di contattare il professionista interessato per discutere il proprio reclamo ne' cercato, come primo passo, di risolvere la questione direttamente con il professionista; se la controversia e' futile o temeraria; se la controversia e' in corso di esame o e' gia' stata esaminata da un altro organismo ADR o da un organo giurisdizionale; oppure quando il [ ... leggi tutto » ]

Vediamo come funziona la procedura ADR per le negoziazioni paritetiche di composizione stragiudiziale delle controversie fra consumatore e professionista. Gli organismi ADR in cui le persone fisiche incaricate della risoluzione delle controversie fanno parte di un organismo collegiale, devono disporre che il collegio sia composto da un numero uguale di rappresentanti degli interessi dei consumatori e di rappresentanti degli interessi dei professionisti. Le procedure svolte dinanzi agli organismi ADR in cui parte delle persone fisiche incaricate della risoluzione delle controversie sono assunte o retribuite esclusivamente dal professionista o da un'organizzazione professionale o da un'associazione di imprese di cui il [ ... leggi tutto » ]

Esistono, inoltre, altri oneri di cui sono obbligati gli organismi ADR in materia di composizione stragiudiziale delle controversie fra consumatore e professionista. E' fatto obbligo agli organismi ADR, di rendere disponibili al pubblico sui loro siti web, informazioni chiare e facilmente comprensibili riguardanti, tra l'altro, le modalita' di contatto, l'indirizzo postale e quello di posta elettronica; il proprio inserimento negli appositi elenchi; le persone fisiche incaricate della procedura ADR, i criteri seguiti per il conferimento dell'incarico nonche' per la loro successiva designazione e la durata del loro incarico; a competenza, l'imparzialita' e l'indipendenza delle persone fisiche incaricate della procedura [ ... leggi tutto » ]

Vediamo quali sono gli effetti della procedura ADR sui termini di prescrizione e decadenza in merito alla risoluzione stragiudiziale in materia di consumo. Dalla data di ricevimento da parte dell'organismo ADR, la relativa domanda produce sulla prescrizione gli effetti della domanda giudiziale. Dalla stessa data, la domanda impedisce altresi' la decadenza per una sola volta. Se la procedura ADR fallisce, i relativi termini di prescrizione e decadenza iniziano a decorrere nuovamente dalla data della comunicazione alle parti della mancata definizione [ ... leggi tutto » ]

30 settembre 2015 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Composizione stragiudiziale delle controversie fra consumatori e professionisti - La procedura ADR (Alternative Dispute Resolution)
Nei rapporti tra consumatore e professionista, le parti devono tentare la composizione stragiudiziale delle controversie in materia di consumo, adottando la procedura ADR (Alternative Dispute Resolution). Il consumatore, tuttavia, non può essere privato in nessun caso del diritto di adire il giudice competente qualunque sia l'esito della procedura di composizione ...
Mediazione civile per le controversie riguardanti i consumatori » Presenza avvocato non è necessaria
Nelle controversie riguardanti i consumatori, in materia di mediazione civile, la presenza dell'avvocato non è necessaria ma facoltativa: il punto sulla situazione. No all'avvocato obbligatorio nella mediazione civile che riguarda i consumatori. Secondo la Corte di Giustizia UE nelle controversie che vedono coinvolti i consumatori, la presenza dell'avvocato nella procedura ...
Contratti stipulati fra consumatori e professionisti » La suprema corte fa chiarezza
Nelle controversie tra consumatore e professionista, la competenza territoriale è esclusivamente quella del giudice del luogo della sede o del domicilio elettivo del consumatore; è vessatoria la clausola che individui come sede del foro competente una diversa località. Le direttive comunitarie che vietano clausole abusive nei contratti stipulati con i ...
Dispute tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas » Obbligatoria la conciliazione
Per quanto riguarda il contenzioso tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas, sarà obbligatoria la conciliazione: scopriamo come, quando e perché. Contratti e servizi non richiesti, bollette stratosferiche, ritardi nella fornitura e tutto ciò che ruota intorno ai problemi tra consumatore e fornitori: dal prossimo anno, il ...
Foro competente nelle controversie fra professionista e consumatore
La giurisprudenza più recente propende a ritenere che il foro del consumatore, sebbene esclusivo, è di natura derogabile soltanto se venga dimostrata l'esistenza di una specifica trattativa tra le parti. La prova di tale circostanza costituisce un onere preliminare a carico del professionista che intenda avvalersi della clausola di deroga, ...

Spunti di discussione dal forum

Opposizione a decreto ingiuntivo – La mediazione è obbligatoria?
Prima di procedere con opposizione a decreto ingiuntivo posso effettuare un tentativo di mediazione e se è possibile, in che forma posso scrivere la richiesta; visto che nel mandato di conferimento di procura alle liti compare questa dicitura da parte del procuratore di banca ifis: dichiaro di essere stato informato,…
Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento OCCS
Ho provato a contattare diverse associazioni di consumatori del mio territorio (Veneto) ma nessuna di queste è iscritta all'albo OCCS presso il ministero della giustizia. Ho provato a guardare il sito del ministero ma non ho trovato traccia di questo albo. Qualcuno sa darmi delle indicazioni più precise?
Risoluzione anticipata del contratto di locazione – Posso fare opposizione al decreto ingiuntivo?
La questione nasce dalla necessità di risoluzione anticipata ai sensi dell'articolo 1456 del codice civile di un contratto di affitto da me stipulato come conduttore. Nel contratto è specificato l'obbligo di preavviso almeno 6 mesi prima (punto 2: Durata. [...] Il conduttore qualora ricorrano gravi motivi, può recedere in qualsiasi…
Come procedere per imporre la cancellazione ai gestori delle centrali rischi degli eventi pregiudizievoli fallimentari ormai risalenti nel tempo che mi riguardano?
Sono stato presidente del consiglio di amministrazione di una srl fallita nel 2009: - L’ultima visura del 2016 riportava che ero in carica fino al 31/12/2009 - La procedura di fallimento si è chiusa ed il giudice ha disposto la cancellazione dal Registro Imprese - La srl risulta cancellata dal…
Chiusura anticipata della procedura esecutiva – Articolo 164 bis del codice di procedura civile
Leggendo la norma di cui all’articolo 164 bis DL numero 132 del 12 settembre 2014 convertito in legge numero 162 del 10 novembre 2014 si evince che una procedura esecutiva può essere chiusa prima ove ne ricorrano le condizioni. Tuttavia tale norma sembra essere inutile poiché si applicherà per tutti…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post come risolvere controversie dei consumatori grazie alle procedure adr. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Come risolvere controversie dei consumatori grazie alle procedure ADR Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 30 settembre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 1 ottobre 2015 Classificato nella categoria tutela consumatori - contenzioso con professionisti sovraindebitamento e piano del consumatore Inserito nella sezione tutela consumatori.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca