Indice del post fallimento personale - addio ai debiti con la legge salva suicidi

Solo un imprenditore non fallibile può fruire della legge sul sovraindebitamento

Come premessa, va detto che un imprenditore, per poter essere considerato "non fallibile", deve possedere i seguenti requisiti: aver avuto, nei tre esercizi antecedenti la data di deposito della istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore ad euro trecentomila; aver realizzato, nei tre esercizi precedenti, ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo non superiore ad euro duecentomila avere un ammontare di debiti anche non scaduti non superiore ad euro cinquecentomila. La legge numero 3 del 27 gennaio 2012, in vigore dal 29 Febbraio 2012, introduce nel nostro [ ... leggi tutto » ]

Contenuti e finalità della proposta di soluzione della crisi da sovraindebitamento

La proposta di accordo deve prevedere: il pagamento integrale dei creditori privilegiati; il regolare pagamento degli eventuali creditori estranei al concordato; l'indicazione di termini e modalità di pagamento, garanzie prestate e previsione dei modi di liquidazione dei beni indicati nella proposta. La proposta deve mirare alla ristrutturazione dei debiti e alla soddisfazione dei creditori, anche mediante cessione di crediti futuri. In caso di beni insufficienti, la proposta può essere integrata da beni o crediti apportati da terzi che, a tal fine, sottoscrivono l’istanza. Nei casi in cui i beni o i redditi del debitore non siano sufficienti a garantire [ ... leggi tutto » ]


Se la proposta di soluzione della crisi da sovraindebitamento soddisfa i requisiti richiesti

Se la proposta soddisfa i requisiti richiesti, il giudice, con decreto, fissa immediatamente l'udienza nel corso della quale, una volta accertata l’assenza di atti in frode o in danno dei creditori, dispone che ... per non oltre centoventi giorni, non possono, sotto pena di nullità, essere iniziate o proseguite azioni esecutive individuali né disposti sequestri conservativi, né acquistati diritti di prelazione sul patrimonio del debitore che ha presentato la proposta di concordato con i creditori, da parte dei creditori aventi titolo o causa anteriore. Tale sospensione non opera nei confronti dei creditori titolari di crediti impignorabili. Durante tale periodo, [ ... leggi tutto » ]

8 maggio 2013 · Ornella De Bellis

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post fallimento personale - addio ai debiti con la legge salva suicidi. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Fallimento personale - addio ai debiti con la legge salva suicidi Autore Ornella De Bellis Articolo pubblicato il giorno 8 maggio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 30 novembre 2019 Classificato nella categoria composizione delle crisi da sovraindebitamento, debiti esdebitazione e fallimento debitore con legge 3/2012 salva suicidi Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca