Bolletta del cellulare: strani addebiti? » Fate attenzione ai banner

Bolletta del cellulare troppo salata? Occhio ai banner pubblicitari

Bolletta salata? E’ bene segnalare alcune pratiche commerciali scorrette utilizzate da alcune compagnie di telefonia mobile.

A volte, infatti, alcune offerte commerciali si attivano automaticamente al passaggio del dito sullo smartphone, e i costi della bolletta telefonica si impennano notevolmente. Le aziende, successivamente, accettano la conciliazione con l’utente, ma ad una sola condizione: mantenere la riservatezza sull’accaduto.

Questo accordo di segretezza viene imposto a tutti i consumatori, clienti di alcune compagnie telefoniche che, imbattuti in vere e proprie frodi, hanno avuto la faccia tosta di richiedere il risarcimento.

Molti di voi, me compreso, avranno già sperimentato sulla propria pelle, e sulle proprie tasche, quanto poco corretti siano alcuni messaggi pubblicitari che appaiono durante la navigazione in internet effettuata tramite smartphone o tablet.

Prendiamone ad esempio uno dei casi più comuni: un sito di abbigliamento. Attratti dall’immagine di un bell’abito, i malcapitati utilizzatori di smartphone cliccano sul relativo banner pubblicitario.

All’improvviso, ecco comparire sul proprio cellulare uno strano sms, con su scritti gli estremi dell’abbonamento, costi di attivazione e saldo in bolletta. E’ chiarissimo che si tratta di una informazione commerciale scorretta e ingannevole.

Infatti, il banner non era assolutamente esplicito nell’indicare che, al solo click, avreste attivato il servizio a pagamento.

Di ciò i gestori delle compagnie telefoniche sono consapevoli e taciturni complici, permettendo un sistema illecito ed espressamente vietato dalla legge.

Chi è più remissivo, si limita a disattivare subito il servizio, telefonando al numero speciale indicato nel sms, in alcuni casi rassegnandosi a pagare in bolletta il costo di attivazione e la telefonata al numero speciale.

C’è chi, invece, non si accorge di tutto ciò e, alla fine del mese, riceve una bolletta telefonica molto più salata del solito.

Per chi vuole far valere, con le vie ordinarie, i propri diritti e ottenere il rimborso, è bene ricordare che c’è la possibilità, oltre a denunciare l’accaduto al Garante per le Comunicazioni (Agcom), di inoltrare una richiesta di conciliazione al Corecom regionale nei confronti della compagnia telefonica.

In alcuni casi, già prima del tentativo di conciliazione, la Compagnia telefonica contatta il cliente e gli offre la restituzione delle somme addebitategli illegittimamente.

Ma ad una condizione contenuta nell’atto di transazione, dove è specificato che bisogna impegnarsi formalmente a non divulgare in alcun modo ed in alcuna forma i termini ed il contenuto della presente proposta transattiva.

Un fatto assurdo e gravissimo. Il consiglio è di non lasciarsi intimorire dalla tirannia e scorrettezza di queste compagnie telefoniche, divulgando, sempre, l’accaduto.

30 Gennaio 2014 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Chiusura dei contratti di telefonia » Attenzione: Può costare caro
Quando firmano, pochi guardano così avanti. Leggono tutte le clausole del contratto, o notano sul sito il piccolo link delle Condizioni. Ma lasciare casa, magari per cambiare città o andare a convivere con il partner, prima o poi capita. E allora si scopre che chiudere l'utenza telefonica può essere una procedura lunga e costosa. Fino al 2007 le chiamavano penali: venivano applicate agli utenti che decidevano di cambiare operatore telefonico oppure di esercitare la propria facoltà di recesso dal contratto telefonico. Poi la legge 40/2007 ha vietato l'addebito di qualunque penale o spesa che non fosse giustificata da costi degli ...

La conciliazione » Ecco come contestare bollette di luce telefono e gas
Per risolvere le controversie relative a ipotetici abusi o discordanze sulle bollette di luce telefono o gas, è possibile, senza dover per forza attivare un giudizio in tribunale promuovere una conciliazione al fine di tentare una soluzione bonaria alla vertenza ed evitare gli ingenti costi di una causa, evitando anche di corrispondere l'onorario ad un legale. Ad esempio, nel caso in cui il cliente di una compagnia telefonica lamenti un disservizio alla linea fissa o Adsl e nonostante i ripetuti reclami al call center non ha ottenuto la soluzione del problema, può attivare un tentativo di conciliazione. In questo caso ...

Servizi a pagamento non richiesti sul proprio cellulare » Dalle sanzioni alle società alle tutele per il consumatore: facciamo chiarezza
Nel febbraio 2015 l'Antitrust ha inflitto a quattro società telefoniche (Tim, Vodafone, Wind, Tre) una multa di oltre 5 milioni di euro per servizi a pagamento non richiesti sul cellulare. Dopo la notizia delle sanzioni, in molti utenti si sono attivati per vedersi rimborsare il denaro ingiustamente sottratto: ultimamente, anche una nota associazione di consumatori ha inviato una diffida ai quattro potenti gestori di telefonia. Ma quali sono i modi più efficaci per ottenere un risarcimento? E ancora, come deve fare il consumatore per prevenire queste pseudo-truffe? Queste informazioni, ed altre ancora, all'interno dell'articolo. ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su bolletta del cellulare: strani addebiti? » fate attenzione ai banner. Clicca qui.

Stai leggendo Bolletta del cellulare: strani addebiti? » Fate attenzione ai banner Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 30 Gennaio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 21 Settembre 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - fonia adsl RAI e pay tv Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)