Il calcolo delle imposte per l'acquisto della prima casa

Indice dei contenuti dell'articolo

Successivamente, è buona norma effettuare il calcolo dell imposte qualora si voglia procedere all’acquisto della prima casa.

Quando si compra una casa, le imposte da pagare variano a seconda che il venditore sia un privato o un’impresa e l’acquisto venga effettuato in presenza o meno dei benefici “prima casa”.

Se il venditore è un privato o un’impresa, con vendita esente da Iva, l’acquirente dovrà pagare l’imposta di registro nella misura proporzionale del 9%, l’imposta ipotecaria e l’imposta catastale nella misura fissa di 50 euro.

In caso contrario, chi acquista sarà tenuto a versare l’Iva al 10% cui si aggiungono le imposte di registro, ipotecaria e catastale, ciascuna per l’importo di 200 euro.

28 Aprile 2017 · Andrea Ricciardi

Indice dei contenuti dell'articolo




Condividi il post e dona


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il calcolo delle imposte per l'acquisto della prima casa. Clicca qui.

Stai leggendo Il calcolo delle imposte per l'acquisto della prima casa Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 28 Aprile 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 27 Settembre 2017 Classificato nella categoria imposta di registro acquisto vendita casa e sistema prezzo valore

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)