Acquiescenza, accertamento con adesione e conciliazione giudiziale - nuove riduzioni

Sanzioni ancora più ridotte per acquiescenza, accertamento con adesione ed altri strumenti deflativi.

La legge di stabilità 2011 ha modificato, infatti, la misura delle sanzioni ridotte dovute dai contribuenti in caso di:

  1. acquiescenza;
  2. accertamento con adesione;
  3. definizione agevolata delle sanzioni;
  4. adesione agli inviti al contraddittorio e ai processi verbali di constatazione;
  5. conciliazione giudiziale.

Si tratta degli istituti introdotti nell'ordinamento tributario al fine di evitare il contenzioso tributario o chiudere una lite fiscale pendente.

Dal 1° febbraio 2011 si applicano le seguenti misure:

nuove riduzioni per accertamento con adesione, acquiescenza, conciliazione giudiziale

(*) La nuova misura della sanzione ridotta si applica con riferimento agli atti definibili emessi dagli uffici dell'Agenzia delle Entrate e ai ricorsi presentati a partire dal 1° febbraio 2011.

Nel forum di indebitati.it è possibile inserire domande su acquiescenza, accertamento con adesione, conciliazione giudiziale ed ed altri strumenti deflativi.

2 dicembre 2011 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su acquiescenza, accertamento con adesione e conciliazione giudiziale - nuove riduzioni. Clicca qui.

Stai leggendo Acquiescenza, accertamento con adesione e conciliazione giudiziale - nuove riduzioni Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 2 dicembre 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria accertamento con adesione Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca