Distacco fornitura acqua » Se nei pressi dell'abitazione c'è una fontanella non sussiste lo stato di necessità

A seguito di interruzione della fornitura dell'acqua, la rimozione i sigilli, per poter tornar a fruire della somministrazione, configura un reato se nelle vicinanze dell'abitazione vi è una fontanella. In questi casi non sussiste lo stato di necessità.

La causa di giustificazione richiede l'assoluta necessità della condotta e l'inevitabilità del pericolo.

Non è quindi ravvisabile lo stato di necessità, quando una famiglia, a cui sia stata interrotta la fornitura, rimuova i sigilli per poter tornar a fruire della somministrazione d'acqua, essendoci a poca distanza dalla casa familiare una fonte d'acqua pubblica da cui poter attingere.

Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 41069/14.

Morosità con la società fornitrice dell'erogazione dell'acqua per non aver pagamento la bolletta?

Ebbene, da quanto si evince dalla pronuncia esaminata, la rimozione sigilli per tornare a fruire del servizio, magari perché si hanno bambini in casa e, quindi, si ritiene di essere in uno stato di pericolo e di necessità, configura un reato qualora nei pressi dell'abitazione familiare sia presente una fontanella.

A parere degli Ermellini, dunque, l'azione non sempre è giustificabile agli occhi del diritto: infatti, con la presenza della fonte d'acqua pubblica da cui poter attingere, viene meno il cosiddetto stato di necessità.

Con quest'ultimo, in pratica, non si applica alcuna pena a chi ha commesso un fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé o altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona.

Secondo piazza Cavour, tale causa di giustificazione si può applicare solo quando vi sia una assoluta necessità e l'inevitabilità del pericolo.

Come accennato, quindi, non è ravvisabile lo stato di necessità quando, in caso di distacco della fornitura d'acqua, si effettui la rimozione dei sigilli per poter tornar a fruire della somministrazione d'acqua, se a poca distanza dalla casa familiare sia presente una fontanella.

6 ottobre 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Multa per guida con il telefono cellulare » Anche al medico: non sussiste lo stato di necessità
Multa per guida con telefono cellulare: anche l'urgenza non ne giustifica l'uso. Neanche le urgenze scusano l'utilizzo del cellulare al volante: lo stato di necessità può essere invocato solo in caso di effettiva situazione di pericolo imminente di danno grave alla persona, non altrimenti evitabile, ovvero l'avere agito in esecuzione ...
Sospensione fornitura idrica al condominio - Per la morosità di alcuni tutti i condomini restano senza acqua
Ponendosi il condominio, nei confronti dei terzi, come soggetto di gestione dei diritti e degli obblighi dei singoli condomini, attinenti alle parti comuni, l'amministratore assume la qualità di necessario rappresentante della collettività dei condomini sia nella fase di assunzione di obblighi verso terzi, per la conservazione delle cose comuni sia, ...
Fornitura acqua » La disciplina del settore secondo l'Autorità garante acqua luce e gas (Aeegsi)
In tema di tutela dei consumatori, nell'articolo che segue, vediamo come l'autorità garante acqua luce e gas disciplina il settore della fornitura acqua. L'Autorità garante per l'energia e il gas si occupa anche del settore idrico dal 2011, fissando regole generali a livello nazionale. A livello regionale poi la gestione ...
Il fornitore di acqua luce e gas non può procedere al distacco se nel frattempo il cliente moroso ha saldato il debito
Il contratto di utenza di energia elettrica è inquadrabile nello schema del contratto di fornitura e pertanto la clausola contrattuale che prevede la facoltà del fornitore di sospendere l'erogazione di energia elettrica nel caso di ritardato pagamento, anche di una sola bolletta, rappresenta una specificazione contrattuale e costituisce quindi una ...
Contatore di energia elettrica » Manca il sigillo? Il reato di furto non sussiste
Non vi è furto di energia elettrica se l'erogazione del servizio non viene interrotta: in caso manchi materialmente l'interruzione del servizio, che si manifesta con l'apposizione del sigillo, consentire all'utente la possibilità di prelevare ancora energia non fa scattare il reato. Il delitto di furto è caratterizzato dal punto di ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su distacco fornitura acqua » se nei pressi dell'abitazione c'è una fontanella non sussiste lo stato di necessità. Clicca qui.

Stai leggendo Distacco fornitura acqua » Se nei pressi dell'abitazione c'è una fontanella non sussiste lo stato di necessità Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 6 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di tutela dei consumatori Inserito nella sezione tutela consumatori.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca