Accettare la propria condizione di debitrice insolvente

Se lei non ha proprietà, deve semplicemente accettare la sua situazione di debitrice insolvente. Deve farsene una ragione.

E poichè tutto ha un costo, quello a lei richiesto è l’abitudine all’eventuale pignoramento presso la sua residenza ed alle richieste telefoniche (più o meno moleste) degli esattori delle società di recupero crediti.

Cambiare casa non serve. Non può fuggire: deve affrontare il problema.

Prima o poi (la voce si sparge fra le finanziarie) non riceverà più visite dell’ufficiale giudiziario e nessuno la chiamerà più per reclamare crediti notoriamente inesigibili.

Se ha uno stipendio non c’è alcun problema. Finirà di adempiere ai suoi obblighi con un pignoramento del quinto (massimo concesso). Non c’è ristrutturazione del debito migliore di questa.

Nel frattempo cominci l’auto aggiornamento allo status di debitrice insolvente e conclamata leggendo gli articoli contenuti nella sezione “Consigli al debitore”.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda accedi ai forum.

18 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debitore insolvente? » Ecco alcune dritte su come recuperare il credito
In caso di debitore insolvente, il creditore potrà procedere al recupero del credito, innanzitutto verificando se il debitore è titolare di conti correnti, di automobili, di crediti da lavoro dipendente o conti in banca. Ecco come agire. Debitore insolvente? » Le informazioni necessarie Prima di intraprendere la decisione di tentare il recupero del credito nei confronti di un debitore, in teoria, nullatenente, è necessario intraprendere alcuni passi. Innanzitutto è opportuno che il creditore, con un'esigua spesa, chieda, ad un'agenzia specializzata in relazioni commerciali, notizie sulla situazione economica e lavorativa del debitore. Ma quali ulteriori informazioni servono per tentare un recupero ...

un ottima debitrice
Signora ha fatto bene a sfogarsi,lei è un ottima debitrice. Intervenga pure quando vuole e crede. Ora più che mai, non perchè scrivo su questo blog, la invito a leggerne con attenzione i contenuti. Perchè, vista la situazione, il suo impegno dovrà essere finalizzato a minimizzare i danni per lei e per la sua famiglia. Non ho alcun dubbio che una volta metabolizzate altre esperienze e acquisiti gli strumenti tecnici necessari, lei diventerà una ottima debitrice. E per ottima debitrice intendo una debitrice che non si farà affatto intimorire dal primo recuperatore che la contatta, una debitrice che non firma ...

Debito di 22 mila euro con finanziaria - la debitrice prende la pensione e possiede una casa
Mia mamma è debitrice per un prestito che dopo un paio di anni non è più riuscita a pagare: un mese fa, dopo circa 2/3 anni di lettere e chiamate telefoniche dal recupero crediti, è arrivato il precetto. Mia mamma percepisce 1.100 euro di pensione e 400 di reversibilità. Cosa dobbiamo aspettarci ora? Da quello che sapevo la via più probabile è la trattenuta di un quinto della pensione giusto? La casa è aggredibile? (valore circa 140 mila euro) ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su accettare la propria condizione di debitrice insolvente. Clicca qui.

Stai leggendo Accettare la propria condizione di debitrice insolvente Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 12 Dicembre 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)