Accertamenti fiscali notificati con PEC (Posta elettronica certificata) » Sono tutti nulli


Sono da considerarsi nulli tutti gli accertamenti fiscali notificati con la Posta elettronica certificata, meglio nota come Pec.

La notifica a mezzo Pec se non è espressamente prevista da una norma deve ritenersi esca fuori dal modello delle notificazioni e nessuna norma autorizza che possa avvenire la notifica di un accertamento e/o di una rettifica a mezzo Pec.

Trattandosi di inesistenza della notifica e non di nullità, non può trovare applicazione la sanatoria invocata dall’ufficio doganale.

Ciò è quanto deciso dalla Commissione Tributaria Provinciale di Milano con la sentenza 6087/2014.

A parere dei giudici della Commissione tributaria, gli atti dell’amministrazione fiscale inviati attraverso la Pec sono del tutto illegittimi per nullità insanabile della notifica, e ciò per una chiara ed evidente ragione: la legge non prevede tale forma di comunicazione per quanto riguarda gli accertamenti fiscali.

Praticamente, tutte le notifiche inviate al contribuente devono ancora seguire il sistema tradizionale della notifica a mezzo servizio postale.

E’ in errore, dunque, l’Agenzia delle Entrate quando utilizza il modello elettronico PEC per accertamenti fiscali ed altre notifiche ai contribuenti: il sistema necessita di un intervento legislativo che ancora non è avvenuto.

Da ciò ne conviene, secondo l’interpretazione dei giudici meneghini, che la Pec, in assenza di una espressa previsione per quanto attiene agli accertamenti, si deve considerare totalmente al di fuori dello schema legale e, quindi, non suscettibile di sanatoria.

In conclusione, anche a costo di rinunciare alle proprie pretese fiscali, il Fisco deve fare marcia indietro ed affidarsi al postino se non vuole essere condannato a pagare anche le spese processuali.

10 Settembre 2014 · Andrea Ricciardi

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza zero voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!







Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!


Costa sto leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Accertamenti fiscali notificati con PEC (Posta elettronica certificata) » Sono tutti nulliAutore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 10 Settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 Classificato nelle categorie , , , Numero di commenti e domande: 0. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.' .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)