Indice del post normativa sull'abuso del diritto in ambito fiscale

Configurano abuso del diritto una o piu' operazioni prive di sostanza economica che, pur nel rispetto formale delle norme fiscali, realizzano essenzialmente vantaggi fiscali indebiti. Tali operazioni non sono opponibili all'amministrazione finanziaria, che ne disconosce i vantaggi determinando i tributi sulla base delle norme e dei principi elusi e tenuto conto di quanto versato dal contribuente per effetto di dette operazioni. Le operazioni prive di sostanza economica che, pur nel rispetto formale delle norme fiscali, realizzano essenzialmente vantaggi fiscali indebiti, e quindi configurano abuso del diritto, sono le operazioni prive di sostanza economica i fatti, gli atti e i [ ... leggi tutto » ]

Il contribuente puo' proporre interpello per conoscere se le operazioni che intende realizzare, o che siano state realizzate, costituiscano fattispecie di abuso del diritto. L'istanza e' presentata prima della scadenza dei termini per la presentazione della dichiarazione o per l'assolvimento di altri obblighi tributari connessi alla fattispecie cui si riferisce l'istanza medesima. Senza pregiudizio dell'ulteriore azione accertatrice nei termini stabiliti per i singoli tributi, l'abuso del diritto e' accertato con apposito atto, preceduto, a pena di nullita', dalla notifica al contribuente di una richiesta di chiarimenti da fornire entro il termine di sessanta giorni. Nell'atto di accertamento devono essere [ ... leggi tutto » ]

Al fine di promuovere l'adozione di forme di comunicazione e di cooperazione rafforzate basate sul reciproco affidamento tra Amministrazione finanziaria e contribuenti, nonche' di favorire nel comune interesse la prevenzione e la risoluzione delle controversie in materia fiscale, e' istituito il regime di adempimento collaborativo fra l'Agenzia delle entrate e i contribuenti dotati di un sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale, inteso quale rischio di operare in violazione di norme di natura tributaria ovvero in contrasto con i principi o con le finalita' dell'ordinamento tributario. Il contribuente che aderisce al regime deve essere dotato, nel [ ... leggi tutto » ]

Sono queste le principali norme contenute nel decreto legislativo 128/2015 sull'abuso del diritto. L’entrata in vigore del provvedimento è prevista per il 2 settembre, anche se le disposizioni avranno efficacia operativa a decorrere dal primo giorno del mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto e si applicano anche alle operazioni poste in essere in data anteriore alla loro efficacia per le quali, alla stessa data, non sia stato notificato il relativo atto impositivo. Ciò vuol dire due cose: la prima, che il decreto entrerà a pieno regime solo dal 1° ottobre 2015; la seconda, che avrà [ ... leggi tutto » ]

25 agosto 2015 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Le nozioni di abuso del diritto ed elusione fiscale introdotte nello Statuto del contribuente
Com'è noto, il 1° ottobre 2015 è entrata in vigore la nuova disciplina (decreto legislativo 128/15) dell'abuso del diritto o elusione fiscale, nozione prevista adesso dall'articolo 10 bis dello Statuto del contribuente. Secondo le nuove disposizioni, configurano abuso del diritto una o più operazioni prive di sostanza economica che, pur ...
Verifica fiscale delle operazioni in conto corrente - Non solo per chi svolge attività autonoma o di impresa
Qualora l'accertamento effettuato dall'ufficio finanziario si fondi su verifiche di conti correnti bancari, l'onere probatorio dell'Amministrazione è soddisfatto attraverso i dati e gli elementi risultanti dai conti predetti, mentre si determina un'inversione dell'onere della prova a carico del contribuente, il quale deve dimostrare che gli elementi desumibili dalla movimentazione bancaria ...
Accertamento fiscale - Per presunzione legale i versamenti in conto corrente sono sempre redditi, compensi o ricavi
Gli uffici delle imposte possono invitare i contribuenti, indicandone il motivo, a comparire di persona o per mezzo di rappresentanti per fornire dati e notizie rilevanti ai fini dell'accertamento nei loro confronti, anche relativamente ai rapporti ed alle operazioni in conto corrente la cui documentazione sia stata già acquisita agli ...
Reati tributati » Per la dichiarazione infedele scatta il sequestro del conto corrente anche basandosi su una mera presunzione fiscale
Scatta il sequestro del conto corrente per chi ha un alto tenore di vita ma è praticamente nullatenente per il fisco. Nell'ambito dei reati tributari, le presunzioni fiscali possono essere utilizzate dal giudice, in sede di convalida della misura cautelare, per ottenere il sequestro del conto corrente del contribuente. Questo, ...
Per la notifica dell'avviso di accertamento deve essere osservato il termine di sessanta giorni decorrente dalla data del processo verbale di chiusura delle operazioni di verifica fiscale
In tema di diritti e garanzie del contribuente sottoposto a verifiche fiscali, l'inosservanza del termine dilatorio di sessanta giorni per l'emanazione dell'avviso di recupero di credito d'imposta (termine decorrente dal rilascio al contribuente, nei cui confronti sia stato effettuato un accesso, un'ispezione o una verifica nei locali destinati all'esercizio dell'attività, ...

Spunti di discussione dal forum

Prescrizione Tarsu 2008
Può un comune far pervenire gli avvisi bonari di pagamento (targati equitalia e oltretutto senza timbro postale per evidenziare la data del ricevimento) Tarsu 2008 a Maggio 2014? Premesso che il mancato pagamento di questo avviso comporta l’arrivo della cartella esattoriale; L’articolo 1 comma 163 della legge 27 dicembre 2006,…
Revoca borsa di studio Er.Go (Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia Romagna)
Vi scrivo perchè ho ricevuto comunicazione di revoca di borsa di studio da ErGo (Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell'Emilia Romagna) riferita all'anno accademico 2013-2014. Le motivazioni di Er.Go sono due: la prima perchè è stato inserito l'importo del mio affitto e quello dei miei genitori; la…
Avvisi di accertamento fiscali via posta elettronica certificata – Possono essere inoltrati anche ad un comune cittadino dotato di PEC?
Due domande: 1. Il servizio di avviso SMS, tanto pubblicizzato, riguarda anche gli avvisi di accertamento? (Si parla genericamente di comunicazioni). 2. E' possibile chiedere la notificazione degli atti dell'agenzia delle entrate ad un indirizzo pec, per un comune cittadino? Dalla lettura del attuale versione della art. 60 lettera f…
Cartella esattoriale Equitalia per tributi locali – Quali sono i termini di decadenza per la notifica e di prescrizione del diritto a riscuotere
Tributo ICI ANNO 2008 accertato nei termini dei 5 anni non è ancora stato notificato: il ruolo in Equitalia esiste ma ovviamente non esiste relata di notifica perché non è stata fatta.
Intimazione di pagamento – Richiesta di ulteriori chiarimenti
In riferimento a questa discussione vorrei aggiungere che non mi è chiaro se oggi che ho ricevuto questo atto di intimazione con scadenza 5 giorni i beni siano stati già individuati e Equitalia attenda il passare di questo tempo per pignorarli oppure se questo atto non abbia altro che gli…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post normativa sull'abuso del diritto in ambito fiscale. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Normativa sull'abuso del diritto in ambito fiscale Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 25 agosto 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria evasione ed elusione fiscale e contributiva - reati tributari ed abuso del diritto Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?