Abusivo esercizio della professione » Consigli dai non esperti

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Commette il reato di abusivo esercizio della professione chi senza il titolo idoneo, somministra consigli su stile di vita e alimentazione allo scopo di dimagrire, in base all’anamnesi del cliente?

Sembra proprio che sia così, per fortuna.

Infatti, la Corte di Cassazione, sezione penale, con la pronuncia numero 15006 del 2 Aprile 2013, ha sancito che: Laddove siano messe in pratica attività tipiche della professione di medico dietista consigliando ai clienti uno stile di vita e una sana natura alimentare sulle basi della lettura delle analisi del sangue richieste per la visita, senza il titolo idoneo, commette reato di abusivo esercizio di una professione.

Con questa sentenza, gli Ermellini hanno confermato la condanna per abusivo esercizio della professione medica, a carico di una coppia di coniugi.

Abusivo esercizio della professione – Il fatto

Lui commercialista “naturopata”, lei psicologa, gestivano un centro dal nome “Dimagrire Mangiando”, dove i due sottoponevano i clienti a vari controlli, interpretando loro stessi gli esiti e fornendo consigli di natura alimentare, sulle basi della lettura delle analisi del sangue che richiedevano per la visita.

Condannati in primo grado e in appello, per il reato di abusivo esercizio della professione, ricorrono in cassazione.

Ma, La Suprema Corte, ha dichiarato inammissibile il ricorso.

La sesta sezione penale, infatti, ha ritenuto la coppia non idonea a rivestire le attività messe a frutto nel centro.

La responsabilità dei coniugi è stata confermata dai giudici in considerazione dello svolgimento, in modo continuativo, di attività, quali il controllo sulle intolleranze alimentari, la verifica dei bisogni nutritivi e della corretta assunzione di alimenti, tipiche del medico chirurgo specializzato in scienze dell’alimentazione.

Pertanto, il ricorso è stato ritenuto inammissibile e ai due “santoni” è stata confermata la pena decisa in appello, con in più, la condanna al pagamento delle spese processuali.

4 Aprile 2013 · Giovanni Napoletano



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su abusivo esercizio della professione » consigli dai non esperti. Clicca qui.

Stai leggendo Abusivo esercizio della professione » Consigli dai non esperti Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 4 Aprile 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 Maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di tutela dei consumatori Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!