Voli low cost: Ryanair cambia strategia » Cosa cambia

Prima di tutto sparirà il fastidioso codice “Recaptcha” dal sito internet della compagnia.

D'ora in poi, per prenotare un volo non servirà interpretare segni e simboli da riportare in un riquadro bianco.

Ma non solo.

Dal primo novembre 2013 chi prenoterà sul web avrà 24 ore di tempo, dal momento della conferma, per correggere eventuali errori effettuati durante la prenotazione originaria.

Grandi novità sul fronte bagagli: i passeggeri potranno trasportare un secondo piccolo bagaglio a mano, come una borsetta da donna o sacchetto con acquisti in aeroporto.

Ridotte anche le tariffe per il bagaglio acquistato in aeroporto: da sessanta a trenta euro al desk di consegna del bagaglio e da sessanta a cinquanta euro al gate d'imbarco.

Ma le due innovazioni più importanti riguardano i voli silenziosi e la carta di imbarco: niente più annunci e proposte di vendita comunicate sull'aereo ogni 5 minuti.

O almeno non sui voli che decolleranno prima delle 8 del mattino e dopo le 9 di sera: durante questi viaggi la compagnia si è impegnata a non fare nessun annuncio se non quelli necessari di sicurezza.

Ryanair offuscherà inoltre le luci in cabina cosicché chiunque voglia sonnecchiare possa farlo comodamente.

Proprio come succede per tutte le altre compagnie non low cost.

Per concludere, ci sarà l'abbattimento dei costi di ri-emissione della carta d'imbarco: una delle critiche più feroci da parte dei passeggeri contro Ryanair, era infatti che si dovessero pagare 70 euro per stampare il biglietto in aeroporto.

Non sarà più così: chi avrà effettuato il check in ma dimenticherà la carta di imbarco a casa, pagherà 15 euro.

Al contrario i clienti che ometteranno di effettuare il check-in online continueranno a pagare la tassa di 70 euro.

L'obiettivo è riconquistare la fiducia dei clienti.

30 ottobre 2013 · Giovanni Napoletano

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su voli low cost: ryanair cambia strategia » cosa cambia.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.