L'assistenza sanitaria all'estero

Quando si decide di intraprendere un viaggio all'estero, per prevenire spiacevoli sorprese, bisogna mettere in conto che alcuni imprevisti potrebbero rovinare il piacere della vacanza.

Per questo motivo, prima di fare i bagagli è consigliabile usare alcune accortezze, per partire con maggiore serenità.

Se non si è diretti in Paesi nei quali ci sono particolari problemi di sicurezza, segnalati e costantemente aggiornati sul sito curato dall'Unità di crisi del ministero degli Esteri, una delle principali incognite quando si esce dai confini nazionali è rappresentata dalla possibilità di avere bisogno di assistenza sanitaria.

Gli standard medici, infatti, variano da Stato a Stato, e in molti posti le strutture, soprattutto quelle private,possono rivelarsi ben più costose di quelle italiane.

Per informarsi sulle condizioni dell'assistenza sanitaria nei singoli Paesi all'estero è possibile consultare, comunque, il sito del Ministero della Salute.

Comunque, per i viaggi all'interno dell'Unione europea ci si può munire della Tessera europea di assicurazione malattia (Team), di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

Ma se ci si vuole coprire anche per le spese di strutture sanitarie private, oppure si sta per intraprendere un viaggio in un Paese extra Ue, è consigliabile munirsi di assistenza sanitaria, tramite una polizza assicurativa con dei massimali di copertura adeguati, in modo da potersi tutelare non solo dal rischio di dover usufruire di cure mediche, ma anche dal rischio di dover affrontare spese più elevate connesse a situazioni più gravi, per esempio la necessità di rimpatrio in aeroambulanza.

Alternativamente, si può valutare l'opportunità di un'assicurazione per il viaggio, che oltre alla copertura medica prevede anche altre forme di tutela: perdita dell'aereo,smarrimento dei bagagli, rientro anticipato dalla vacanza
.
Se si prenota il viaggio con un'agenzia, sia su canale fisico sia online, spesso è disponibile l'opzione per aggiungere al costo del biglietto anche il pagamento di una polizza emessa da un partner assicurativo dell'agenzia.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca