La multa in genere – nullità del verbale e inefficacia della sanzione

Le regole (norme) di circolazione stradale costituiscono nel loro insieme il Codice della Strada (C.d.S.). La violazione di una norma del C.d.S, una volta rilevata, deve essere contestata al trasgressore perchè la multa possa essere comminata.

Ai fini della contestazione deve essere redatto verbale, contenente, oltre ai dati riguardante l'infrazione stessa, tutti i dati identificativi sia del trasgressore che del proprietario del veicolo e le dichiarazioni che gli interessati chiedono che vi siano inserite.

Le informazioni che devono essere presenti nel verbale di multa

Il verbale deve contenere le seguenti informazioni:

  • giorno, ora e luogo dell'infrazione;
  • generalità del trasgressore o del proprietario del veicolo;
  • tipo di veicolo e targa;
  • indicazione della norma del codice della strada che è stata violata;
  • motivazione (ovvero descrizione degli eventi che hanno portato a redigere il verbale) in pratica il perchè è stata violata la norma;
  • eventuali dichiarazioni del trasgressore;
  • indicazione delle generalità e della qualifica di chi redige il verbale.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la multa in genere – nullità del verbale e inefficacia della sanzione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • karalis 27 ottobre 2008 at 14:56

    Salve. Stamattina ho ricevuto una multa perchè parlavo al cellulare. Tuttavia la residenza l'hann scritta sbagliata (ne ho cambiate tre, e hanno preso la prima, pur avendomi esplicitamente chiesto quale fosse la mia attuale residenza, ed essendo quest’ultima regolarmente attaccata sulla patente. Inoltre hanno sbagliato a scrivere la trasgressione, riportando che usavo il cellulare con la mano destra sull'orecchio destro, e non era vero, l'ho immediatamente contestato prima di firmare e lo hanno riportato nelle annotazioni.
    Posso fare ricorso? Avrei qualche speranza di vincere? Oppure faccio finta di nulla visto che la multa arriverebbe all'indirizzo sbagliato?
    Grazie.

    Commento di valentina | Lunedì, 27 Ottobre 2008

    C'è stata una contestazione immediata, mi sembra di capire.

    Se è così, inutile tirar fuori discorsi sui vizi di notifica: più corretta di così, con il verbale consegnato nelle mani del trasgressore...

    Semmai di difetto di notifica potrai parlare quando ti sarà notificata la cartella esattoriale, se non pagherai la multa. Ma sarà sempre, eventulmente un difetto di notifica della cartella, mai della contravvenzione che l'avrà originata.

    Per le osservazioni riportate nel verbale circa la violazione contestata, ricorda che gli accertatori sono due e costituiscono fonte privilegiata.

1 46 47 48