Guida alla scelta del legale - il preventivo

Qualsiasi attività svolta da un professionista, si presume sia a pagamento.

Dunque, è scontato che una consultazione con proprio il legale sia onerosa.

Un legale può anche svolgere attività gratuitamente, ma come si sa, è difficile, a meno che non si tratti di vostro fratello.

Il compenso, di norma, è stabilito all'inizio della prestazione, per iscritto, all'atto del conferimento dell'incarico.

Ma può anche andare diversamente. Ci si può accordare a voce o addirittura non accordare affatto sull'entità degli onorari.

Comunque, all'articolo 13, comma 3, della legge 247/2012, è stabilito che: La pattuizione dei compensi è libera: è ammessa la pattuizione a tempo, in misura forfetaria, per convenzione avente ad oggetto uno o più affari, in base all'assolvimento e ai tempi di erogazione della prestazione, per singole fasi o prestazioni o per l'intera attività, a percentuale sul valore dell'affare o su quanto si prevede possa giovarsene, non soltanto a livello strettamente patrimoniale, il destinatario della prestazione.

Ancora più chiaramente, invece, al comma 5, si legge che: Il professionista è tenuto, nel rispetto del principio di trasparenza, a rendere noto al cliente il livello della complessità dell'incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento alla conclusione dell'incarico; a richiesta è altresì tenuto a comunicare in forma scritta a colui che conferisce l'incarico professionale la prevedibile misura del costo della prestazione, distinguendo fra oneri, spese, anche forfetarie, e compenso professionale.

E' consigliabile quindi chiedere sempre un preventivo di massima, facendolo mettere per iscritto, senza accontentarsi di quello concordato a voce.

In caso di mancata prova della pattuizione, varranno le tariffe forensi come da parametri approvati con apposito regolamento ministeriale.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca