Vacanze con animali

Chi si sposta all'interno della UE può portare con sé senza problemi un animale da compagnia, rispettando le regole seguenti.

Cani, gatti o furetti vanno vaccinati contro la rabbia: la vaccinazione va trascritta sul passaporto dell'animale da compagnia.

L'animale da compagnia di chi si rechi in Irlanda, Finlandia, Malta o nel Regno Unito va sottoposto anche a un trattamento antiparassitario.

Se il cane o il gatto hanno meno di 3 mesi d'età o se l'animale da compagnia non è un cane, né un gatto né un furetto, è possibile che siano applicate norme specifiche a seconda dei paesi.

Anche i cittadini UE che rientrano a casa con animali da compagnia originari di zone esterne alla UE devono possedere il relativo passaporto.

A seconda della propria destinazione turistica, non è escluso che l'animale vada sottoposto ad altre analisi oltre alla vaccinazione antirabbica prima di andare in vacanza.

Chi risieda in Andorra, Islanda, Liechtenstein, Principato di Monaco, Norvegia, San Marino, Svizzera e Città del Vaticano e abbia un passaporto sanitario per animali da compagnia, ha gli stessi diritti dei cittadini UE.

Prima della partenza, controllare le prescrizioni del paese che si intende visitare.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.