Vacanze e credito al consumo: le direttive

La direttiva sul credito al consumo garantisce determinati diritti al momento di un acquisto a credito.

Gli annunci pubblicitari sul credito al consumo devono essere trasparenti e di facile comprensione.

Prima di firmare un contratto, si devono ottenere informazioni sufficienti e atte a poter comparare le diverse offerte sul mercato

Una volta firmato un accordo, occorre ottenerne una copia: se si cambia idea, si dispone di 14 giorni per recedere dal contratto

Si deve poter restituire il credito prima della scadenza, versando una penale equa.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su vacanze e credito al consumo: le direttive. Clicca qui.

Stai leggendo Vacanze e credito al consumo: le direttive Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 5 agosto 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - viaggi vacanze e tempo libero Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info