Usura e gioco d'azzardo - Chi ci guadagna

L'Erario per una minima parte, i privati in modo consistente.

Quali sono le probabilità di vincita per il giocatore?

  • Superenalotto: centrare un 6 è di UNA su 622.614.430;
  • Lotto: centrare una cinquina è di UNA su 23 milioni;
  • Win for Life: UNA su 3 milioni;
  • Poker: avere una scala è di UNA su 688 mila;
  • Gratta e Vinci: è di UNA su 15: diciamo il più generoso viste le vincite anche minime che si possono trovare sotto la striscia argentata, ma è anche quello più subdolo, insidioso, è da questo gioco che avviene l'iniziazione che lentamente, inesorabilmente, senza accorgersene, ti avvolge nella sua spirale.

Ci sono sale da gioco che pubblicizzano la loro presenza sul territorio offrendo ai propri avventori, degustazioni e piatti tipici.

Verrebbe da pensare cosi come accade nelle classiche " tombolate " che si fanno nelle sale delle parrocchie: Gente sensibile che si preoccupa di far svagare il prossimo sempre più pressato dai problemi quotidiani, dalla crisi economica, dalla mancanza del lavoro, dalla cassa integrazione, dalla perdita del lavoro .

In queste sale non si espleta alcun servizio socialmente utile, anzi sono alienanti al massimo.

L'invito a frequentarle prendendo le persone per la "gola" è solo uno "specchietto per le allodole".

Tutto ciò che viene offerto, in realtà, viene lo stesso abbondantemente pagato dalle giocate che gli avventori andranno a fare alle varie postazioni di gioco, dalla cui tentazione, per il neofita o l'abituale frequentatore, è difficile sottrarsi.

Entrando in queste sale, non si può non notare lo sfarzo esistente all'interno in arredi, mobili, poltrone confortevoli, sedie imbottite, tavoli di ottima fattura, lampadari, giochi di luce, moquette, sala reception, guardaroba, sala per fumatori, direttore e personale inappuntabili e sempre pronti a soddisfare richieste.

I costi di questo sfarzo sono onerosi per i titolari delle sale, considerando che ciò che essi vendono non sono beni finalizzati alla produttività, ma solo illusioni di vincite che, di certo, qualcuno degli avventori riuscirà anche a soddisfare.

Ma pur sempre in quella misura minima e nel rispetto del calcolo elaborato sulle probabilità, che sono: una grandissima percentuale degli introiti a favore della struttura ed una bassissima, infima, a favore del giocatore.

Il banco, come già detto, non perde mai.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su usura e gioco d'azzardo - chi ci guadagna.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.