Il decalogo completo sulle Unioni Civili

Vi consigliamo di leggere attentamente questo utile decalogo, il quale tenta di fugare ogni dubbio sulla disciplina delle Unioni Civili.

  1. Definizione

  2. Le unioni civili sono definite come specifica formazione ai sensi degli articoli 2 e 3 della Costituzione Italiana.

  3. Forme di costituzione

  4. Le unioni civili si costituiscono mediante dichiarazione di fronte all'ufficiale di Stato Civile alla presenza di due testimoni, certificata dal relativo documento contenente anche l'indicazione del regime patrimoniale e della residenza.

  5. Cognome

  6. Le parti possono stabilire, dichiarandolo all'ufficiale di Stato Civile, di assumere un cognome comune, scegliendo tra di loro i cognomi o di anteporre o posporre al cognome comune il proprio

  7. Diritti e Doveri

  8. Con la costituzione dell'unione civile le parti acquistano gli stessi diritti e doveri. In particolare da essa discendono:

    • l'obbligo di assistenza morale e materiale;
    • l'obbligo di coabitazione;
    • l'obbligo di contribuzione economica in relazione alle proprie capacità di lavoro professionale o casalingo;
    • l'obbligo di definizione di comune accordo dell'indirizzo della vita familiare e della residenza.
  9. Regime patrimoniale

  10. Il regime patrimoniale, in mancanza di diversa convenzione tra le parti, è la comunione dei beni.

    Alle convenzioni patrimoniali si applicano le norme del codice civile.

  11. Diritto successorio

  12. Riguardo alla successione, alle unioni civili si applica parte della disciplina contenuta nel libro secondo del codice civile.

  13. Impedimento o nullità

  14. L'unione civile è impedita dal precedente vincolo matrimoniale o di unione civile, dall'interdizione, dalla sussistenza dei rapporti di parentela, affinità o adozione tra le parti, dalla condanna di una delle parti per omicidio tentato o consumato nei confronti del coniuge o di chi sia unito civilmente con l'altra parte dell'unione civile.

    È prevista la disciplina dei casi di nullità delle unioni civili.

  15. Clausola di chiusura

  16. Al solo fine di assicurare l'effettività della tutela dei diritti e il pieno adempimento degli obblighi derivanti dall'unione civile tra persone dello stesso sesso, le disposizioni che si riferiscono al matrimonio e le disposizioni contenenti le parole «coniuge», «coniugi» o termini equivalenti, ovunque ricorrono nelle leggi, negli atti aventi forza di legge, nei regolamenti nonché negli atti amministrativi e nei contratti collettivi, si applicano anche ad ognuna delle parti dell'unione civile tra persone dello stesso sesso

  17. Scioglimento dell'unione

  18. L'unione civile si scioglie con manifestazione congiunta o disgiunta dinanzi all'ufficiale dello Stato Civile e si applicano alcune norme previste per il divorzio, ad esclusione dell'istituto della separazione.

  19. Delega al Governo

  20. Prevista una delega al Governo per l'emanazione di uno o più decreti legislativi al fine di adeguare alla nuova legge le disposizioni dell'ordinamento dello Stato Civile in materia di iscrizioni, trascrizioni e annotazioni, nonché al fine di coordinare ed adeguare le norme del diritto interno e quelle del diritto internazionale.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il decalogo completo sulle unioni civili.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.