Per un uso responsabile del denaro

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Cinque semplici suggerimenti per un uso del denaro responsabile e senza rischi.

Il fenomeno del sovraindebitamento (e di conseguenza quello dell'usura) ha cominciato a coinvolgere un numero sempre maggiore di famiglie, impiegati e dipendenti.

Le cause sono da ricercare nello stimolo a consumare sempre di più, generato dagli irrealistici modelli di vita proposti dalla società, che spesso ci porta a superare la nostra reale disponibilità economica.

Lo scopo di questa guida è quindi quello di promuovere un uso responsabile del denaro, informando sui comportamenti da evitare per non cadere in situazioni di debito e spiegando le dinamiche dei diversi strumenti di credito.

antiusura.png

L'Ambulatorio Antiusura Onlus, iscritto dal 1997 al Registro prefettizio delle Associazioni di contrasto al racket ed all'usura, è un'associazione dotata di riconoscimento giuridico.

È nata nel 1996 con lo scopo di contrastare la criminalità economica ed aiutare le vittime dell'usura nel percorso di reinserimento socio economico. L'Ambulatorio opera fornendo assistenza e consulenza legale, psicologica e finanziaria alle vittime dell'usura ed ai soggetti in condizione di sovraindebitamento ed impegnandosi in iniziative volte a diffondere una cultura della legalità e dell'uso responsabile del denaro.

L'Ambulatorio è inoltre una delle associazioni abilitate a fare da garante per accedere ai Fondi di prevenzione statali.

La guida, nella sua edizione integrale, può essere scaricata qui.

.

Per porre una domanda sulle cause di sovraindebitamento, sul come uscire da una situazione di sovraindebitamento, sui debiti in generale, sull'usura e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

4 luglio 2010 · Loredana Pavolini

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.