Una debitrice in stato pre comatoso

Se sta parlando di cartelle esattoriali non pagate, stia tranquilla: lei, Emma, non ha più nulla da temere, ha già raggiunto uno stato precomatoso e dunque può anche rilassarsi.

Non pensi più alle priorità, chi pagare prima e chi dopo. Metta in libera uscita i neuroni debitori del suo cervello insolvente.

Equitalia le ha risolto tutti i problemi. Le mandi pure una letterina di ringraziamento al prossimo Natale.

Equitalia è una sola (per fortuna) anche se trina (servizi, giustizia, riscossioni). Lei adesso ha un solo debito di 800 mila euro. Ed un solo creditore: Equitalia, appunto.

Dimentichi pure INPS, ADE, Camere di commercio, Comuni, Province e Regioni. Lasci stare gli avvisi di accertamento, gli studi di settore, le comunicazioni di irregolarità, le dichiarazioni omesse o infedeli, l'ICI, la TARSU, l'IVA, l'ICIAP, l'IRAP, i contributi pensionistici evasi e chi più ne ha, più ne metta.

Appartengono ormai ad un passato che non le appartiene più. Come e a chi distribuire gli importi rateali che corrisponderà non sarà una sua incombenza.

Penserà a tutto Equitalia. E dire che tanti ingrati, su questo blog, ne parlano pure male.

Comunque Emma, a parte la parentesi ironica, per la quale mi scuso: se ha problemi con l'INPS, questo è l'unico ente con cui l'agente della riscossione consente un accorso diretto per un piano di rientro dall'esposizione debitoria degli importi iscritti a ruolo e notificati con cartella esattoriale.

Per cui lei può richiedere la rateazione all'INPS per i contributi previdenziali iscritti a ruolo e ad Equitalia per tutto il resto.

da hai domande sui debiti? at indebitati.it forum

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su una debitrice in stato pre comatoso.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.