Diritto alla privacy e lesione della dignità del debitore

Le telefonate e gli SMS degli addetti al recupero crediti possono integrare il reato di molestia o disturbo al debitore

30 settembre 2016 - Lilla De Angelis

Abbiamo spesso invitato i debitori a rivolgersi all'Autorità giudiziaria con un esposto denuncia a fronte delle insistenti telefonate effettuate dagli addetti al recupero crediti che si reiterano nel tempo, anche dopo la chiara diffida verbale del debitore ad astenersene.  Il diritto del debitore a non essere molestato via telefono, o attraverso SMS, poggia sull'articolo 660 del Codice penale [ ... leggi tutto » ]

Visite domiciliari - L'agente di recupero crediti può essere costretto ad esibire, su richiesta, copia della licenza rilasciata dalla Questura con l'elenco dei soggetti abilitati

8 giugno 2016 - Ludmilla Karadzic

Per svolgere la propria attività, le imprese specializzate nel recupero stragiudiziale dei crediti devono possedere la licenza di cui al testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) che è rilasciata dal Questore e vale per tutto il territorio nazionale.  In particolare, l'articolo 115 del TULPS (Regio Decreto 773/1931) dispone, fra l'altro che il titolare della licenza è, comunque, [ ... leggi tutto » ]

Privacy e dignità del debitore - Il vademecum per pretenderne il rispetto

13 maggio 2016 - Giovanni Napoletano

Ogni attività di recupero crediti deve avvenire nel rispetto della dignità personale del debitore, evitando comportamenti che ne possano ledere la riservatezza a causa di un momento di difficoltà economica o di una dimenticanza.  Gli accertamenti dell'Autorità per la protezione dei dati personali (di seguito [ ... leggi tutto » ]

Quando il creditore può comunicare a terzi il mancato pagamento delle rate da parte del debitore

2 febbraio 2016 - Giovanni Napoletano

I dati relativi ad un contratto di finanziamento, anche di credito al consumo per l'acquisto di un veicolo, sono da qualificarsi come personali e non come dati sensibili: la lesione della riservatezza si ha se, detti dati, si portano a conoscenza di soggetti terzi, ma, nel caso in esame, la concessionaria è parte del contratto.  Il codice della privacy, infatti, riporta tra i casi nei quali il [ ... leggi tutto » ]

Creditore mostra pistola al debitore - Si tratta di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e non di violenza privata

1 settembre 2015 - Loredana Pavolini

Ci si chiede se la condotta posta in essere dal creditore, che recatosi presso il debitore appoggia la pistola su di una scrivania formulando la pretesa di rimborso di un'obbligazione peraltro legittima, oltrepassi o meno i limiti dell'esercizio arbitrario delle proprie ragioni, integrando il ben più grave reato di tentativo di violenza privata.  Si tratta di stabilire se l'esibizione [ ... leggi tutto » ]

I Comuni non possono pubblicare sul proprio sito i nomi di coloro che non pagano i tributi

31 agosto 2015 - Ludmilla Karadzic

I Comuni non possono pubblicare sul proprio sito i nomi di coloro che non pagano i tributi.  La legislazione statale non prevede tale obbligo ed esso non può comunque essere introdotto con un Regolamento dell'ente locale.  Lo ha chiarito l'Autorità per la tutela dei dati personali al termine di un'istruttoria avviata a seguito di un articolo di stampa nel quale si annunciava l'intenzione [ ... leggi tutto » ]

Recupero crediti SKY - No ai messaggi a video che sollecitano pagamenti arretrati

22 luglio 2015 - Giovanni Napoletano

L'Autorità per la privacy e la protezione dei dati personali si è espressa con riguardo alla prassi, posta in essere da SKY, consistente nel far comparire, sullo schermo del televisore degli abbonati, delle buste contenenti messaggi che sollecitano ad adempiere ai mancati pagamenti.  Questo sistema risulta illecito: il messaggio inviato al cliente, infatti, si presta a essere conosciuto da [ ... leggi tutto » ]

Recupero crediti: siete sicuri di sapere tutto? » Il prontuario per debitori e creditori

17 marzo 2015 - Andrea Ricciardi

Partiamo da un assioma: il recupero crediti è un'attività che mira ad ottenere il pagamento di un credito (totale o parziale), sia quando il debitore rifiuta di onorarlo, sia quando si trova in una situazione di momentanea difficoltà ad adempiere la propria [ ... leggi tutto » ]

Dare del moroso ad un condomino al di fuori dell'assemblea condominiale integra il reato di diffammazione

27 novembre 2014 - Rosaria Proietti

La critica nei confronti di un condomino può legittimamente estrinsecarsi all'interno di un'assemblea condominiale o nei rapporti con l'amministratore, ma di certo non può legittimare affermazioni offensive rivolte nei confronti di terzi.  Soprattutto se la parte lesa, pur non avendo pagato le spese condominiali, sostiene di essere a sua volta in credito con il condominio (il che esclude [ ... leggi tutto » ]

Tutela della privacy lesa » Come difendersi grazie agli strumenti del garante della privacy

4 novembre 2014 - Tullio Solinas

Tutela della privacy non rispettata? Ecco come effettuare il reclamo presso il garante della privacy.  Quando si vedono lesi i propri diritti sulla privacy, è bene rivolgersi al soggetto che tratta i nostri dati, ovvero il titolare del trattamento, esponendo le proprie ragioni e avanzando le [ ... leggi tutto » ]